Home Evidenza Il SUV dinamico dalle molte qualità

Il SUV dinamico dalle molte qualità

106
0
SHARE

Sportiva, spaziosa, confortevole e multifunzionale: la Audi Q5 ha successo per la sua versatilità. Questo SUV di classe media è ora ancora più accattivante, efficiente e sportivo grazie alle nuove soluzioni adottate a livello di design, infotainment, assetto e motorizzazioni. La Q5 hybrid quattro, primo modello ibrido di serie del Marchio, coniuga la potenza di un V6 ai consumi di un 4 cilindri.
Motori
Audi propone i modelli Q5 in cinque diverse motorizzazioni, tre TDI e due TFSI. Tutti i propulsori combinano iniezione diretta e sovralimentazione, oltre a disporre di
sistema Start&Stop sempre di serie. Sebbene la maggior parte dei motori eroghi una potenza superiore, i consumi si riducono anche fino al 15%.
Il propulsore più efficiente della gamma Q5 è il 2.0 TDI, proposto Audi in due              varianti. Nella versione 143 CV (105 kW) di potenza e 320 Nm di coppia, il quattro cilindri Diesel, abbinato a cambio manuale e trazione anteriore, percorre mediamente 100 km con 5,3 litri di carburante a fronte di emissioni di CO2 di 139 g/km. Il serbatoio da 75 litri garantisce 1.400 km di autonomia.
I consumi nel ciclo combinato della Q5 177 CV (130 kW) di potenza e 380 Nm di coppia si attestano su 6 l/100 km (con S tronic e trazione quattro). Il motore 3.0 TDI eroga invece una potenza di 245 CV (180 kW) a fronte di 580 Nm di coppia. Con il motore Diesel V6 ampiamente rielaborato e abbinato al cambio S tronic a sette rapporti e alla trazione quattro, la Q5 passa da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi, raggiungendo una velocità massima di 225 km/h. Il consumo medio è di circa 6,4 litri di carburante ogni 100 chilometri.
Anche nelle motorizzazioni benzina, il nuovo Q5 è all’avanguardia della tecnica. Il nuovo quattro cilindri, 2 litri di cilindrata, è un autentico fiore all’occhiello della famiglia TFSI, forte di numerose innovazioni: dal sistema di comando e di corsa della valvole, all’innovativo sistema di gestione termica, all’impianto d’iniezione, fino al turbocompressore e al collettore di scarico integrato nella testata.
Il nuovo 2.0 TFSI sviluppa rispettivamente 225 CV (165 kW) di potenza e 350 Nm di coppia. I consumi (con cambio manuale) sono di 7,6 l/100 km. Potenza e coppia ancora superiori, 272 CV (200 kW) e 400 Nm sono riservate al nuovo 3.0 TFSI, il V6 sovralimentato con compressore meccanico, che sostituisce il propulsore da 3,2 litri di cilindrata. Dati significativi: accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, velocità massima 234 km/h, consumi medi di 8,5 litri ogni 100 km.
La Q5 monta cerchi in lega da 17″ con pneumatici 235/65 (oltre 225 CV, cerchi da 18″). Su richiesta Audi fornisce cerchi prodotti         dalla quattro GmbH fino a 20″ con pneumatici di dimensioni 255/45. Per i Clienti particolarmente sportivi è disponibile l’assetto sportivo S line. Il freno di stazionamento elettromeccanico può essere integrato a richiesta con un sistema di assistenza alla partenza; in caso di pendenze ripide il dispositivo di assistenza alla marcia in discesa, in dotazione di serie, imposta la velocità più adeguata. Il controllo elettronico della stabilizzazione (ESC) adatta i propri interventi alle caratteristiche del fondo stradale.
Un’altra caratteristica presente sulla Q5 è il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, che consente al conducente di variare la curva caratteristica dell’acceleratore, i punti di innesto del cambio automatico, la servoassistenza e il funzionamento del climatizzatore automatico in quattro modalità di marcia, tra le quali la modalità efficiency. Se a bordo del veicolo è presente un sistema di navigazione Audi, viene fornita anche una quinta modalità di marcia liberamente programmabile.
Il frontale di questo SUV prestazionale è caratterizzato da uno spiccato sviluppo orizzontale delle linee. La griglia single frame in nero lucido presenta spigoli superiori accentuati, listelli verticali cromati e i quattro anelli dall’effetto plastico. Raffinate prese d’aria con inserti in nero lucido e fendinebbia con cornici cromate sono integrati nel paraurti ridisegnato.
Anche i gruppi ottici posteriori, in abbinamento ai fari xeno plus, sono realizzati in tecnologia LED con fasce visivamente omogenee. Di nuova concezione sono l’inserto diffusore e i terminali di scarico appiattiti nella parte inferiore, disponibili in due varianti a seconda della motorizzazione. I mancorrenti al tetto e un longherone trasversale al tetto sono di serie.
La Q5 hybrid quattro, primo modello ibrido Audi, è stata concepita come ibrido parallelo a elevata efficienza. La propulsione è affidata rispettivamente a un motore 2.0 TFSI 211 CV (155 kW) 350 Nm di coppia e a uno elettrico 40 kW (54 CV) di potenza e 210 Nm di coppia. Insieme, i due propulsori raggiungono per periodi limitati una potenza massima di 245 CV (180 kW) a fronte di 480 Nm di coppia. Passa da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi e raggiunge i 225 km/h di velocità massima. A velocità costante di 60 km/h, copre fino a tre chilometri in modalità di trazione puramente elettrica raggiungendo la velocità massima di 100 km/h, con un consumo medio di soli 6,9 l/100 chilometri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here