Ora leggendo
Sara Salvi. Bellissima nella sua rinascita e la giusta valorizzazione

Sara Salvi. Bellissima nella sua rinascita e la giusta valorizzazione

Ketty Carraffa
Raccontare le storie delle donne che rinascono e riescono a riappropriarsi della vita, dopo periodi devastanti di forti crisi personali e che investono la sfera emotiva e del corpo fino a farsi tanto male, è sempre una grande soddisfazione.
La splendida Sara Salvi, modella e Conduttrice, di Luserna San Giovanni, (Torino), ma residente a Como, moglie del pilota e imprenditore Davide Uboldi, si svela in un’intervista che passa dalla sfera molto personale, all’attività che in questi mesi, finalmente, sta portando i suoi frutti. 
Sara è partita dal mondo dell’atletica leggera agonistica, a Torino (velocista per i 200 e 400 metri per la squadra della Fiat) dove era considerata un vero talento, ha vinto diverse gare a livello nazionale, già all’età di 16 anni e ha continuato fino ai 20 anni, quando ha deciso di lasciare lo Sport competitivo perché in lei maturava il bisogno di trovare la sua vera identità lavorativa.
La sorpresa arriva dagli amici, che nel 2005 la iscrivono per gioco al Concorso di Miss Italia, per cui, inaspettatamente, passa 36 selezioni e arriva nella finale di Salsomaggiore al 20esimo posto… “Tutto questo senza raccomandazioni”, ci tiene a
dire. Nel 2008 vince la fascia di Miss Informazione, a Villa Erba di Cernobbio, nel Concorso di Miss Padania, tra le sei finaliste.
Il riconoscimento è dato da Emilio Fede, che vuole assolutamente portarla a fare la “Meteorina” a Mediaset, proposta che lei, però, dopo aver superato i provini tecnici”, molto gentilmente rifuta, perché “non accetta compromessi” e lei, la sua strada la vuole percorrere per meriti artistici e non per altri… dando prova di grande carattere e consapevolezza del rispetto, come donna e artista.

Dopo aver vinto un’altra “fascia nazionale” di Miss Gran Prix e dopo aver partecipato a Miss Universo, nel 2010, al Teatro greco di Taormina, arrivando tra le prime 6 finaliste, Sara, comincia a valutare positivamente ed effettivamente il suo talento, con lo svolgimento di tanti eventi come presentatrice, modella, testimonial di brand e nelle sfilate nella fashion Week di Milano, fino ad arrivare alle partecipazioni in Rai nelle trasmissioni condotte da Caterina Balivo e a due elementi che hanno fatto da “svolta”, in maniera differente nella sua vita: il matrimonio nel 2012, a Como, con il pilota Davide Uboldi, e la partecipazione al programma di Briatore, il boss di “The apprentice”.

Sara, che all’ultimo Vip Master Tennis ha giocato al posto di Edoardo Raspelli, (infortunato) contro l’ex onorevole Antonio Razzi e che ha ricevuto i complimenti di Vittorio Sgarbi che l’ha definita “Una donne bella, intelligente e di classe”, racconta con passione la ripresa della sua attività nell’intrattenimento e le prospettive che ogni giorno di più si stanno sviluppando.
Finalmente – dice Sara – a 38 anni posso ripartire da me. Stanno piovendo proposte ogni giorno di più e sono strafelice.
Gli ultimi quattro anni, compresi quelli della pandemia, sono stati per me una pausa di riflessione e di motivazione, dopo essere stata molto male fino ad arrivare a pesare 39 chilogrammi.

Il 2022 è l’anno della mia riscossa e moltissimo lo devo alla mia famiglia (papà Sergio, che ascolta le sue parole durante l’intervista, in particolare).

Nei mesi di agosto e settembre, partecipo come presentatrice in diversi eventi, e di questo devo ringraziare anche Edoardo Raspelli, che da sempre ripone in me moltissima fiducia e che mi permette di esprimere, con pochi altri, tutte le mie capacità. Il 6 agosto, infatti, presento in Valle d’Aosta, il “Dinner Show”, nel quale Edoardo sarà Special Guest, con la partecipazione di Carlo De Benedetto e Leo Mas e l’esibizione di tango argentino di Marco Y Tiziana; per il 17 settembre, è in programma presso l’Ippodromo di Vinovo, un evento contro la violenza sulle donne e il bullismo, e il 18 settembre, un evento culinario a Sommariva del Bosco (Cuneo), sempre con Raspelli, sul miele…
Ho ripreso alla grande e sempre più convinta che ho fatto benissimo a non accettare compromessi e a usufruire di raccomandazioni” – dice Sara – che si è fatta conoscere al grande pubblico nel 2014, come Segretaria di Flavio Briatore, nel programma The apprentice, (prima e seconda edizione) poi candidata a Miss Universo e sulla copertina e nel servizio a 6 pagine, di Playboy, (edizione italiana) dove il suo corpo statuario è messo in luce come in uno splendido quadro dipinto, con l’arte del body painting, con sette ore di lavorazione e che ora, ha entusiasmo da vendere…
La sua bellezza ha fatto breccia nel cuore della rivista di Hefner e con l’escalation della sua carriera, anche dopo l’intervista nel «Chiambretti Supermarket», show di Mediaset con Piero Chiambretti, segnalata direttamente da Playboy agli autori della trasmissione con una intervista di 16 minuti dove dice: “Mi sentivo a casa, visto che Piero è piemontese come me”.
Sara ripete con convinzione che il futuro lo vede roseo e pieno di buoni progetti. Non le manca certo la carica e sicuramente, i periodi bui ben presto, saranno un bruttissimo ricordo. Bella dentro e fuori e con una grande energia che, unita alla passione per il suo lavoro, la porterà sicuramente a vincere tutte le sue battaglie.

Piace
Non piace

© 2021 1channel. Tutti i diritti riservati.

Scorri verso l'alto