Home LiberaMente Il tramonto di BlackBerry

Il tramonto di BlackBerry

78
0
SHARE

La Rim, la società che produce i BlackBerry, è pronta a lanciare il modello BlackBerry 10 mercoledì prossimo: l’ultimo tentativo per risollevare le vendite in calo.

A ottobre del 2011 i server del suo servizio email in tempo reale, che è stato a lungo la chiave del successo dei suoi telefonini, non hanno funzionato per giorni, ma quell’episodio è stato solo l’inizio di una serie di malfunzionamenti.

Anche per questo milioni di utenti e centinaia di aziende sono passati negli ultimi due anni ai telefoni Apple, Android o Nokia. In un solo trimestre del 2012 la Rim ha registrato perdite per 643 milioni di euro.

Il 30 gennaio l’amministratore delegato Thorsten Heins lancerà le ultime novità nel tentativo di riconquistare gli utenti, e gli analisti credono che si tratti dell’ultima possibilità per riuscirci.

L’azienda presenterà due nuovi modelli – uno con una tastiera tradizionale e l’altro con il touchscreen – e il sistema operativo BlackBerry 10, che cambierà l’interfaccia grafica del telefono.

Di recente in un’intervista a Die Welt, Heins ha detto di essere sicuro che le novità spianeranno la strada al BlackBerry per altri dieci anni, soprattutto grazie alle nuove funzionalità pensate per l’uso in auto.

Negli ultimi anni la mancanza di applicazioni disegnate per il BlackBerry, l’assenza di funzionalità per il gioco nuove e competitive, gli scarsi investimenti sulla tecnologia fotografica hanno contribuito al declino dell’azienda. Per questo mercoledì dovrebbero essere lanciate anche 70mila nuove applicazioni.

Secondo ComScore, un’azienda che analizza l’uso dei cellulari negli Stati Uniti, oggi nel paese ci sono 9 milioni di BlackBerry; a settembre del 2010 ce n’erano 22 milioni, ma i proprietari di smartphone nel frattempo sono raddoppiati e sono 123 milioni.

L’articolo del Guardian: “BlackBerry aims to lure lost customers with new smartphones and software”, The Guardian

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here