Home Evidenza Un mese per sgonfiarsi dopo una lunga stagione fredda

Un mese per sgonfiarsi dopo una lunga stagione fredda

47
0
SHARE

Carciofi-alla-romana-BimbySiete pronti ad affrontare il cambio di stagione? Vi sentite in forma oppure avvertite il bisogno di una “rinfrescata”, come forse le pareti di casa vostra? Se così fosse non dovete scoraggiarvi: uscendo dalla stagione fredda è molto comune sentirsi un po’ appesantiti. Il che non sempre corrisponde a un ingrassamento vero e proprio (o magari solo in parte) ma bensì a un’aumentata ritenzione di liquidi nei tessuti, dovuta al fatto che col freddo si tende a bere meno, a mangiare cibi più calorici (sia dolci che salati) e a muoversi poco. Di conseguenza, quale sarà l’alimentazione ideale di questo mese? Innanzitutto deve essere leggera, sia come calorie, sia come piatti semplici e poco impegnativi da digerire, allo scopo di non affaticare ulteriormente l’organismo. Poi la dieta deve idratare ma essere anche iposodica: il sodio, infatti, trattiene i liquidi nei tessuti. Infine è importante che sia ricca di ortaggi che potenziano l’azione drenante e depurativa, in particolare carciofi, tarassaco e cicoria.

Crema verde aromatica:
Lessate un misto di ortaggi con un misto di erbe aromatiche a scelta. Alla fine riducetelo in crema con un frullino a immersione. Fate scaldare in poco olio delle spezie a scelta poi conditevi la crema.

Merluzzo saporito
Disponete in cartocci i filetti di merluzzo ricoperti da un misto di capperi (ben dissalati), aglio, origano e prezzemolo, infornateli e nei piatti conditeli con un filo d’olio.

Insalata aromatica di tarassaco
Tagliate fini un mazzetto di tarassaco, un gambo di sedano, mezza arancia, un po’ di cipollotto rosso, poi conditeli con succo di limone, olio, senape, scorza d’arancia grattugiata e pepe bianco.

Crema di ceci e cicoria
Frullate 80-100 g di ceci cotti (30-50 g da secchi), conditeli con poco olio, succo di limone e pepe. Lessate per pochi minuti circa 200 g di cicoria e posatela accanto alla crema di ceci.

Orzotto ai carciofi e zenzero
Preparate un trito di sedano, carote e cipolla, doratelo in poco olio, aggiungete l’orzo e cuocetelo aggiungendo un po’ di brodo vegetale per volta. Nel frattempo, affettate molto fini due carciofi e saltateli in padella con aglio e un pezzetto di zenzero tritato. Uniteli all’orzo, spolverate con un’erba e levate dal fuoco.

Zuppa di cicoria, uova e pecorino
Lessate brevemente 200 g di cicoria e tagliuzzatela. Quindi fatela insaporire in un piccolo soffritto con un po’ di cipolla. Portate a bollore circa mezzo litro di brodo vegetale abbastanza intenso di sapore. In una ciotola per zuppe battete un uovo con un cucchiaio di pecorino grattugiato, quindi versatevi sopra il brodo bollente e la cicoria. Mangiate la zuppa col pane tostato.

Straccetti di seitan con la rucola
Tagliate a striscioline il seitan affumicato (in mancanza, seitan normale), mettetelo a saltare a fuoco vivace in una padella insieme all’olio e a uno spicchio d’aglio, spolverate con pepe, unite la rucola, mescolate bene, unite poco succo di limone o salsa di soia e levate dal fuoco.

Minestra di ceci e spinaci
Insaporite 80-100 g di ceci con un trito di carota, cipolla, una-due foglie d’alloro. A parte, rosolate un po’ d’aglio, aggiungete qualche pomodoro pelato, portate a bollore e cuocetevi 150-200 g di spinaci. Verso fine cottura, unite i ceci. Completate con 50 g di scaglie di ricotta al forno o 30 g di pecorino.

Filettini di mormora alla rucola
Riducete 100-130 g di filetti di pesce in pezzi piccoli. Poi cuoceteli al vapore per pochi minuti, aromatizzando l’acqua di cottura con aglio ed erbe aromatiche. Tritate uno spicchio d’aglio e un mazzetto di rucola, amalgamandoli con poco olio e con il succo di mezzo limone. Se volete un effetto particolarmente cremoso, utilizzate un mixer. Disponete i filettini nel piatto, copriteli con la salsa e lasciateli insaporire.

Penne integrali alla rucola e verza
Rosolate aglio tritato e peperoncino, unite della verza affettata fine e un mazzetto di rucola affettata. Bagnate con poca acqua e fate appassire. Finite con uno-due cucchiai di panna vegetale o di ricotta e amalgamate la pasta non troppo scolata.

Erbe amare alla maniera greca
Preparate un trito finissimo fi aglio e mischiatelo con 100 g di yogurt greco. Rosolate poca cipolla tritata, aggiungete tarassaco o cicoria già lessati o strizzati, un po’ d’aneto tritato e una cucchiaiata di ricotta, meglio se di capra. Fate insaporire, poi nel piatto coprite la verdura con lo yogurt.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here