Home Evidenza Tutta la verità sull’Area 51

Tutta la verità sull’Area 51

161
0
SHARE

Arriva in libreria per Piemme l’inchiesta che ha sconvolto gli Usa, rivelando incredibili verità su “Area 51”, finora considerata la base dei misteri per le leggende sugli alieni…

I PARTICOLARI SU “AREA 51” DI ANNIE JACOBSEN – Arriva per PIEMME edizioni il libro più atteso dagli appassionati di vita extraterrestre. L’autrice racconta: stavo facendo colazione con un uomo che aveva ricoperto alte responsabilità nelle attività dell’Area 51, per lunghi anni. Gli mostrai un crostino: «Se questa è la parte che ho scoperto, quanto è grande quello che non so?» dissi. «Quello che non sa – rispose l’uomo cupamente – l’intera verità, è grande come il tavolo a cui siamo seduti, sedie comprese.» Un’indagine sensazionale, avvincente e meticolosa, sul luogo più discusso e concupito da ricercatori, curiosi, cospirazionisti, cronisti: l’Area 51, nel deserto del Nevada, lo Shangri-la dello spionaggio e dei sistemi di combattimento più sofisticati, cuore di mille intrighi e segreti, in cui si intrecciano storia, politica, test nucleari, esperimenti inconfessabili.
Basandosi non su illazioni ma, per la prima volta, su colloqui con piloti, scienziati, ingegneri e agenti in pensione che hanno lavorato per anni nell’Area – e che nonostante il vincolo di segretezza, hanno accettato di parlare – il libro fa luce su decenni di misteri e rivela verità assolutamente inedite, a volte davvero sconvolgenti. Per esempio che si ipotizza si facessero esperimenti sugli esseri umani spacciandoli per alieni o che fosse la sede dei laboratori per armi destinate allo sterminio di massa. Si tratta di una ricostruzione sconvolgente, a partire dalla spiegazione del celebre incidente di Roswell del 1947, il crash di un oggetto volante non identificato che ha alimentato innumerevoli ricostruzioni e altrettante leggende.

E NEL FRATTEMPO SI SCOPRE UNA NUOVA AREA 51

Anche in Russia, a quanto pare, vi sarebbe una sorta di base gemella pressoché analoga alla nota e misteriosa Area 51 americana (situata nella parte meridionale del Nevada, negli Stati Uniti). La base fu fondata il 13 maggio 1946, e si trova nell’Oblast’ di Astrachan’, tra Volgograd e Astrachan’. Kapustin Yar (nome della base), ancor oggi operativa, fu progettata al fine sperimentare il lancio di razzi sul finire del secondo conflitto mondiale, appartenuta prima all’ URSS e poi alla Russia.

Dopo pochi anni divenne a tutti gli effetti un cosmodromo in seguito ad un episodio del tutto simile a quello che avvenne a Roswell (New Messico 1947), solamente un anno dopo. Infatti, anche qui, nelle vicinanze delle base si verificò un “UFO crash” (la sera del 19 giugno 1948). Quella sera i radars militari di Kapustin Yar captarono degli oggetti anomali, viaggiare nello spazio aereo della zona. Alcuni velivoli si levarono per verificare di che si trattasse, col timore di un attacco militare, ma, una volta arrivati nelle vicinanze dell’oggetto non identificato, i piloti restarono del tutto increduli, trovandosi di fronte un enorme sigaro volante di color argento che impediva loro quasi di vedere a causa della forte luce che emanava. Ad un pilota fu dato l’ordine categorico di abbatterlo senza remore, e questo fece.

Il relitto dell’UFO fu poi trasportato nell’impianto di stoccaggio sotterraneo di Kapustin Yar, per essere esaminato. Si dice che all’interno del velivolo alieno furono ritrovati dei corpi esanimi di esseri extraterrestri, e che tutto questo materiale sia ancora lì custodito. Anche negli anni successivi vi furono diversi avvenimenti insoliti sopra i cieli del territorio, e molte sono le testimonianze riportate sia da militari che da civili. Kasputin Yar, con una dimensione simile a quella del Lussemburgo, è ben conosciuta dagli studiosi del fenomeno UFO ma, come per l’Area 51, nulla trapela ufficialmente su di essa. Forse un giorno ci sveleranno questi segreti? Purtroppo, non ci resta che attendere.

Yulia Shesternikova SpyBlogNews

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here