Home Eventi Tolmezzo città alpina all’insegna dell’enogastronomia

Tolmezzo città alpina all’insegna dell’enogastronomia

181
0
SHARE

“Tolmezzo Città Alpina 2017” oltre all’attenzione alla sostenibilità, propone un viaggio alla scoperta di un territorio caratterizzato dalla natura incontaminata e dalla tradizione culinaria unica. La Festa della Mela, il Filo dei Sapori e “gustoCarnia” sono solo alcune tra le principali manifestazioni in programma da luglio a ottobre in Carnia, dove il cibo sarà il vero protagonista.

“GustoCarnia” dopo il successo degli ultimi anni, che ha visto coinvolti i migliori ristoratori e produttori carnici con un ampio consenso di partecipazione, fa un ulteriore passo in avanti con una serie di eventi mirati. In occasione di Tolmezzo ‘Città Alpina dell’Anno’ per la prima volta i cuochi locali saranno impegnati a confrontarsi con gli chef delle Città Alpine europee, per scambi di sapori e tecniche di cucina. Teatro delle serate di presentazione di questa edizione, le dimore storiche del territorio: il prossimo appuntamento è in programma il 21 luglio in Palazzo Calice a Paularo, riaperto proprio per l’occasione; a seguire, il 25 agosto al Kursaal di Sauris e il 15 settembre nell’antica segheria di Applis di Ovaro. La manifestazione si concluderà a Tolmezzo in ottobre con un esclusivo gala dal gusto internazionale.

Dal 22 al 25 ottobre “Il Filo dei Sapori” sarà invece la kermesse dedicata alle tipicità agroalimentari e alle specialità culinarie della Carnia, per valorizzare e diffondere la ricchezza di biodiversità di un territorio da vivere ed esplorare ‘con gusto’. Un ventaglio amplissimo di prodotti della terra: frutta, succhi e distillati, farine, patate, ortaggi, erbe di bosco e officinali, birre artigianali, mieli, salumi e formaggi. Per la prima volta saranno ospiti anche i prodotti e produttori delle città alpine straniere, divenendo così una mini EXPO dell’agroalimentare di montagna. La manifestazione riempirà le piazze del centro di Tolmezzo con un programma ricco di iniziative: aziende agricole, stand di degustazione e vendita, fattorie didattiche, aree di ristoro e isole espositive con dimostrazioni a tema, oltre a musica, animazione e intrattenimento.

La produzione di mele rappresenta una antica tradizione locale; sono molte infatti le varietà di meli presenti in Carnia, traccia di una antica emigrazione che ha favorito lo scambio e l’importazione di idee, costumi, culture d’oltralpe e, appunto, meli. “La Festa della Mela 2017” raggiunge quest’anno la ventiduesima edizione il 16 e 17 settembre 2017 e propone show cooking, laboratori per bambini, animazioni itineranti ed esposizioni artistiche che saranno il cuore pulsante dell’evento organizzato tra le vie cittadine e caratterizzato da oltre 200 produttori del territorio, associazioni e hobbisti. Grazie anche alla partecipazione di importanti chef italiani, che si esibiranno in dimostrazioni di cucina, l’evento è solito attrarre turisti oltre che dai territori limitrofi anche dall’estero.

Il titolo di Città alpina dell’anno viene assegnato annualmente dall’Assemblea dei soci dell’associazione omonima. Tutte le città comprese all’interno del perimetro della Convenzione delle Alpi possono candidarsi al titolo. Durante l’anno della Città alpina vengono organizzate almeno tre manifestazioni internazionali e realizzati due progetti sostenibili. Capoluogo storico della Carnia, Tolmezzo è situata nella media valle del fiume Tagliamento. Vanta importanti vestigia storiche risalenti fino all’epoca del Patriarcato di Aquileia. Un tempo città fortificata, presenta un centro storico che conserva le tracce dell’impianto urbano quattrocentesco con palazzi e vie porticate, dal quale si può raggiungere con una passeggiata di mezz’ora la Torre Picotta, eretta nel Quattrocento in posizione elevata per far fronte alle invasioni dei Turchi. Del sistema difensivo medievale faceva parte anche il Castello patriarcale di cui restano poche tracce visibili sul pianoro soprastante la cittadina, chiamato proprio Pracastello, dal quale si gode un panorama che spazia dalle Alpi Carniche e fino alle Dolomiti friulane.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here