Home Evidenza Striptease aborigeno

Striptease aborigeno

473
0
SHARE

IL SENSO DI COLPA E’ RELATIVO.
Un aborigeno dell’Amazzonia e un giovane europeo guardano uno striptease: l’aborigeno si addormenta, mentre il giovane europeo s’arrapa, l’aborigeno russa, l’europeo strilla sbavando… perché? Perché l’aborigeno è abituato a vedere le donne nude nella sua tribù, l’europeo no; l’aborigeno avrebbe pagato invece per vederla come si veste, come riesce a mettersi addosso tanti panni. Per l’europeo è peccato morbosità e lascivia guardare uno striptease e ne sente poi il rimorso, l’aborigeno non sente nulla pur avendo la stessa anima umana, ma è la loro coscienza ad avere un parametro di giudizio diverso in base alla formazione morale ricevuta. Subentra qui il senso del relativismo: il peccato non sono le cose o le azioni in sé, bensì il come vengono vissute queste azioni, in base alla nostra concezione culturale e formazione morale. Ma qual è allora la formazione e la concezione giusta? Perché un occidentale si sente in colpa essendo poligamo mentre un orientale si sente sfigato essendo monogamo? Perché un ragazzo dell’oratorio piange dopo essersi fatto una sega, mentre un hippy non vede l’ora di masturbarsi di nuovo? Perché il bacio tra due uomini in Russia è segno di galateo, mentre in america latina è una dimostrazione di passione omosessuale? … la verità è assoluta, ma la formazione veritiera è relativa, soltanto una mente lucida e un cuore consapevole sa conciliare queste due dimensioni senza sensi di colpa e senza farne delle sue azioni uno strumento di monopolio per agire sugli altri in modo subdolo. La morale quindi è iscritta nell’inconscio collettivo, basta aprire la mente, conoscere l’essere umano e vi troverai la legge della natura insita nell’anima umana.577768_497900516938648_496825975_nRedazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here