Home Eventi Solidarietà senza confini con 3° Derby Dell’Amicizia

Solidarietà senza confini con 3° Derby Dell’Amicizia

93
0
SHARE

13174085_968997849886432_4652339500263934422_nTORINO – Domenica 22 maggio ore 15.00 la Nazionale Italiana Dell’Amicizia organizzerà il 3° Derby Dell’Amicizia presso lo  Stadio Primo Nebiolo di Torino (Corso Trapani, Parco Ruffini Torino), in cui la nostra associazione scenderà in campo contro una  squadra composta da Vecchie Glorie di Juventus e Torino. Questo ambizioso progetto nasce sulle ali del clamoroso successo dei  primi 2 Derby Dell’Amicizia, uno giocato il 21 settembre 2013 allo stadio Don Mosso di Venaria, dove più di 1500 persone (tutto  esaurito) hanno seguito la partita giocata tra la Nazionale Italiana Dell’Amicizia (Onlus di Torino che segue e aiuta bambini in  difficoltà, organizzatrice dell’evento dalla A alla Z) e la Nazionale Italiana Amici (squadra composta dai ragazzi della famosa  trasmissione di Canale 5 condotta da Maria De Filippi) , raccolti per l’occasione quasi 10.000 euro per la piccola Bea, bimba di  Torino tristemente famosa in tutta Italia per la sua rarissima malattia (unico caso accertato al mondo) per cui le sue articolazioni  molli si sono totalmente calcificate rendendola una statua. Il secondo, giocato allo stadio Primo Nebiolo con lo stesso format con  cui lo riproporremo quest’anno, ovvero una selezione di vecchie glorie del calcio italiano contro la nostra Onlus, che ci ha  permesso di portare circa 3.000 persone sugli spalti per una raccolta di circa 20.000 euro, destinati in parte a Bea e in parte al  reparto di ematologia dell’Ospedale Regina Margherita. La Città di Torino, anche quest’anno, (nella figura del Sindaco Piero  Fassino e dell’Assessore allo sport Stefano Gallo) ha accolto con grande entusiasmo il progetto, concedendoci l’impianto sportivo  e il patrocinio sull’evento, nell’anno che celebra il decimo anniversario dei Giochi Olimpici disputati a Torino nel 2006. Proprio  per questo motivo tra i vari ospiti avremo campioni olimpici e mondiali dello sport italiano. I motivi di questo 3° Derby  Dell’Amicizia sono molteplici e carichi di emotività, forza necessaria per trascinare le persone a fare volontariato e dedicare al  prossimo meno fortunato, un po’ del proprio tempo libero. Il principale motivo e obbiettivo resta lo stesso da quando esiste il  Derby Dell’Amicizia, ovvero Bea. La bimba nell’ultimo anno ha lottato come una leonessa contro la sua malattia, che più volte l’ha  portata in pericolo di vita, ma la sua esemplare forza reattiva le ha permesso fino ad ora di superare tutte le crisi avute. Bea sta  crescendo e con lei anche le sue necessità per avere una vita il più agiata e dignitosa possibile nei confronti della sua malattia. La  casa giorno per giorno deve essere trasformata in base alle sue esigenze di crescita e salute. Ma soprattutto l’evento è ormai la sua  festa, il suo giorno, il momento che lei ogni anno aspetta per poter “abbracciare” anche solo con lo sguardo, tutta la gente che da  sempre la ama e la aiuta nel suo percorso quotidiano. In più questa manifestazione soddisfa un’altra esigenza prioritaria della  bambina, cioè quella di fare conoscere il più possibile il suo caso, in Italia e nel mondo, nella speranza che qualcuno possa aiutare  la famiglia a trovare una cura. Il secondo motivo di questo 3° Derby dell’Amicizia è lo sviluppo del progetto Cittadella, nell’attesa e  speranza che la Città di Torino si decida ad ascoltare le nostre esigenze, che poi sono in realtà quelle di tutti i bimbi che aiutiamo e  vorremmo aiutare. Questo progetto ambizioso, di avere una nostra “casa” nasce dal desiderio di portare sul territorio cittadino sempre più costantemente e quotidianamente il messaggio che la nazionale italiana dell’amicizia da sempre diffonde tra i propri, sempre più numerosi, sostenitori. Il sogno è di avvicinare al mondo dello sport tanti bambini reduci da malattie più o meno gravi, che una volta dimessi dai vari ospedali, vogliono tornare alla vita di tutti i giorni passando attraverso lo sport, educandoli fino da piccoli alla cultura sportiva e alla solidarietà verso altri bambini in difficoltà. Inerentemente a questo punto ( uno dei più importanti del progetto) abbiamo l’appoggio entusiasta dell’ospedale regina margherita, che più di una volta ha potuto constatare la bontà e utilità del nostro operare, e dell’unità spinale. Per l’occasione, e a dimostrazione dello stretto legame collaborativo con i suddetti ospedali, abbiamo ricevuto l’autorizzazione dai medici a poter portare all’evento tutti i bimbi ricoverati che potranno lasciare i vari reparti per qualche ora, e questa opportunità di regalare loro qualche ora di gioia e spensieratezza renderà unico nel suo genere l’evento. Altro motivo, per cui abbiamo creato questo evento, è che noi siamo una Onlus di Torino, fieri ed orgogliosi di esserlo. Tanti torinesi ci apprezzano e ammirano, ogni giorno sono sempre di più i nostri sostenitori e ci piacerebbe lanciare un segnale forte di solidarietà abbinato allo sport per la nostra splendida Città. Da sempre uno degli obbiettivi che ci siamo prefissati nel nostro operare, è quello di far capire ai giovani che per fare del bene non serve necessariamente spendere del denaro, ma che basta dedicare un pochino del proprio tempo libero a chi è meno fortunato (a maggior ragione se si tratta di bambini) per rendere migliore il mondo in cui viviamo. L’ultima motivazione, ma molto significativa, sta nel nostro nome e nel nome dell’evento, cioè la parola AMICIZIA. L’idea di far giocare assieme la storia del calcio contro di noi, nasce dal desiderio di rivedere sventolare vicine sulle tribune, senza settori e senza barriere, le bandiere delle gloriose squadre di calcio italiane. Vedere bimbi di squadre storicamente avversarie abbracciarsi con i colori diversi delle loro sciarpe e bandiere. Per una volta si potrà tifare per la squadra avversaria di sempre oppure (meglio per noi) tifare contro la propria squadra del cuore tifando Nazionale Italiana Dell’Amicizia. Per arricchire il programma della giornata, prima dell’inizio della partita (ore 17.00), verrà introdotto uno spettacolo nello spettacolo, ovvero N.I.D.A and FRIENDS (ore 15.00), ovvero uno show di più di 2 ore in cui si esibiranno per il nostro pubblico, grandi artisti del mondo dello spettacolo e giovani artisti emergenti della nostra città, con la sorpresa finale del balletto del corpo di ballo della Nazionale Italiana dell’Amicizia, che avrà proprio la piccola Bea come protagonista. Nell’intervallo del Derby, ci sarà una partitella molto emozionante tra i bimbi disabili della scuola calcio INsuperABILI RESETACADEMY Per tutti i bimbi presenti ci saranno maghi, truccabimbi, animatori, gonfiabili. Presenterà l’evento Elena Galliano. Come diciamo sempre “da soli non possiamo salvare il mondo, ma tutti assieme possiamo renderlo un posto migliore”…..e abbiamo il dovere di renderlo migliore per il nostro FUTURO, ovvero i bambini. Grazie!!!! Biglietti offerta libera a partire da: Tribuna Vip Coperta 15€ Distinti 10€ Curve 5€ Bambini fino a 13 anni gratis (ogni 2 bambini gratis deve esserci almeno un adulto pagante) Ragazzi da 13 – Under 18 5€ qualsiasi settore Persone disabili di qualsiasi età gratis Apertura cancelli ore 14.00 Punti vendita dei biglietti per il 3 Derby Dell’Amicizia : Caffè De Florio, c.so Garibaldi 50 Venaria Caffè Sale e pepe Corso Novara 81/C Torino Negozio Siapoesia Via del Pino 19 Pinerolo Robertplast Via Fontanesi 10 Torino Circolo paradiso 2000 corso Antony 44 Collegno Barbisio Piazza Castello 31 Torino Mille e un sogno Corso Regina Margherita 256/d Torino Papero Cafe via San Francesco D’Assisi 1 angolo via Garibaldi – Torino Farmacia Gallo Via Sandro Pertini 2 10044 Givoletto Bibblioteca Comune di Givoletto Via Sandro Pertini 3 10044 Givoletto Farmacia De Angeli Via Bologna 21B Torino (chiamare Antonella 340 7984229) Bar Tony Via Monginevro 85 Torino Edicola dell’ Ospedale Regina Margherita Piazza Polonia Torino Ricordiamo che sono anche acquistabili tramite bonifico bancario specificando quanti biglietti acquistate e il tipo di biglietto nella causale del bonifico (tribuna coperta 15 euro, distinti 10 euro, curva 5 euro) Con ritiro presso la biglietteria dello stadio il giorno dell’evento Banca Unicredit codice IBAN IT 02 V 02008 31110 000102025366 Intestato a Nazionale Italiana dell’Amicizia Onlus Causale : (quantità) biglietto 3 derby dell’amicizia (+ settore acquistato) Ospiti : SHOW NIDA AND FRIENDS Cantanti: Paolo Meneguzzi Umby Maggi ( nomadi ) Anonimo Italiano Valentina Tesio Francesco Trimani Nickla Nazario Amnesia Savage Serendip Stefania Mancuso Barman acrobatico: Tarek Lotfit Flair Show Fantasy: Salamino Ballo: Nida Dancers Centro danza Pinerolo ( Cheerleader Olimpiadi TORINO 2006 ASD Paradiso 2000 portano due gruppi: Le ragazze del Kangoo jumps Hip Hop Lady Bugs Aurora e Domenico club CATALINA ELENA CUCOS & LORIS AKSU (SALSA IN COPPIA) CHIARA CORAZZA & OMAR BARBETTA (SALSA PORTORICANA IN COPPIA) ALESSANDRA BUSCALDI, MARTINA LA BELLA, TIZIANA RUSSO, ERIKA AKSU (MERENGUE IN GRUPPO) Ladies Lonfie Burlesque Asd The Beat Passione Danza Calciatori che hanno già confermato presenza per il Derby : Pasquale Bruno Fabio Grosso Gigi Orlandini Claudio Sala Marco Ferrante Ciccio Grabbi Roberto Galia Giuseppe Furino Roberto Tavola Natalino Fossati Giuseppe Pallavicini Antonino Asta Benedetti Beniamino Vignola Giancarlo Corradini Vincenzo Maenza oro olimpionico lotta greco romana Raffaello Balzo attore di Cento Vetrine Nicolò Centoni attore Cesaroni Sergio Muniz attore Siria De Fazio grande fratello

 

Reporter CFE – Pubblicazione autorizzata dall’organizzatore

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here