Home Evidenza Sesso, un menu e idee per andare a colpo sicuro

Sesso, un menu e idee per andare a colpo sicuro

113
0
SHARE

Non c’è uomo che non faccia finta di disinteressarsi dell’argomento e non c’è nemmeno uomo che non abbia cercato una risposta plausibile alla domanda. Ve la diamo noi: l’alimentazione. Il cibo infatti può influenzare la sessualità, aumentare la durata della prestazione e incrementare la fertilità. Come? Lo abbiamo chiesto ad Annamaria Giancaspero, psicologa clinica esperta in sessuologia

Esiste una relazione tra cibo e sessualità?
Assolutamente sì, infatti il cibo viene spesso utilizzato come compensazione (sia in positivo che in negativo). Per le relazione affettivo-sessuali, studi recenti dimostrano che esiste un rapporto diretto tra queste due aree: l’individuo ricerca in maniera quasi incontrollata rapporti sessuali come fa col cibo. Dipendenza chiama dipendenza. Parliamo naturalmente di individui non affetti da patologie psicofisiche.

Esistono alimenti che aiutano le prestazioni e alimentano il desiderio sessuale?
Il testosterone (ormone sessuale maschile) ha la capacità di incrementare il desiderio come la sua scarsa presenza invece inibire la libido. È alimentato dall’utilizzo di proteine di origine animale (carne, uova, pesce). Invece da un punto di vista funzionale (di rendimento) sono alimenti come i carboidrati (non in eccesso, poiché potrebbero indurre sonnolenza post prandiale) che producono energia immediata e quindi aumentano la durata della prestazione, in quanto zuccheri.

Possono invece inibire la prestazione sessuale alcuni farmaci tipo: ansiolitici, che influiscono sul rilassamento e rari disturbi orgasmici, farmaci anticolinergici (per disturbi gastro inestinali)  o per gli ipertensivi (anti adrenergici). Anche l’uso smodati di superalcolici e sostanze stupefacenti possono diminuire il desiderio e rendere scarsa la prestazione.

E per la fertilità?
La fertilità invece viene aiutata dai legumi, dal pomodoro e alcuni cereali.

Chi ha problemi di erezione può trovare nell’alimentazione un aiuto?
Esistono in commercio dei fitofarmaci, ma la loro efficacia non è scientificamente provata.                    

Ce ne cita alcuni?
Le erbe più comunemente usate includono: Ginseng (viene usato ampiamente per vari disturbi, dalle difficoltà digestive ai problemi infettivi o alle  problematiche cognitive. Oltre ai suoi svariati effetti, si presume faciliti la funzione sessuale), Damiana, Yohimbina, Muita Puama, Gingko Biloba (recenti studi suggeriscono che possa migliorare le disfunzioni sessuali indotte dagli antidepressivi)

Cosa succede se è presente un eccesso di testosterone?
Sia negli uomini che nelle donne può causare un aumento dell’appetito sessuale.

In una sua ricerca viene messo sotto accusa il sale, in che modo influenza la sessualità?
In un mio studio ho constatato che esiste una relazione tra scelta di alimenti (carboidrati salati) e disagio sessuale. Una deficienza di tipo sessuale cerca la compensazione in cibi salati (soprattutto a base di carboidrati) in quanto appagano la carenza momentanea e producono captazione  della serotonina, che regala un appagamento pari al piacere prodotto dal rapporto sessuale.

Ha parlato di disagi, di che tipo?
Di natura affettiva, relazionale e sessuale.

Un menu e idee per andare a colpo sicuro?
Innanzitutto le porzioni, piccole e accattivanti. Vino (bollicine in genere piacciono alle donne). Ostriche o salmone come antipasto, magari con frutti di bosco, pasta con gamberi e zucchine e rotolini di sogliola e salvia. Come dessert un sorbetto allo zenzero e menta.

Un consiglio?
La cena non deve durare più di un’ora e se si porta a casa il risultato non chiedere se è piaciuto. Mai.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here