Home Eventi Sanremo 2018 penultima fermata: scendono le Nuove Proposte ed alla prossima tutti...

Sanremo 2018 penultima fermata: scendono le Nuove Proposte ed alla prossima tutti gli altri

273
0
SHARE

Festival della Canzone Italiana già alla quarta serata e l’adrenalina continua a salire senza controllo.

Lampadine a tutto schermo che si accendo e spengono a ritmo di musica. Poi l’inquadratura si concentra sui tre conduttori che diventano ancora una volta protagonisti della scena. Ripresi di spalle, con evidenti giacche di pelle nera e chitarre elettriche a tracolla completano il quadro. Sembra che vogliano esordire con chissà che cosa ed invece, colpo di scena, è un arrangiamento di Heidi che si conclude con la presenza sul palco di tanti giovani che si muovono come in un flash mob. Falsa partenza o un Pit stop? Fatto il pieno, si riparte nuovamente con un grande Favino che, ripassata la lezione del televoto, finalmente stupisce e pareggia il conto con Michelle. Presentata la giuria di qualità della platea, parte il Festival con le Nuove Proposte giunte alla serata finale.

Largo ai giovani e così sia. Baglioni si allontana volutamente dal palco e rimangono a condurre solo i due giovani conduttori, Michelle e Pierfrancesco.

Monteiro fa da apripista elegante colorato nell’abito e nel trucco; sempre più orecchiabile la sua “Bianca” tanto quanto più affliggente è il brano di Mirkoeilcane. Alice Caioli iper-elegante con abito nero, che in effetti di nero ha ben poco perché ci sono molte trasparenze con effetto “vedo e non vedo”. Bellissima anche la sua canzone “Specchi rotti” e la sua voce che ci ricorda vagamente Marcella Bella. Nel frattempo Favino si ripresenta sul palco e, a causa del suo cambio d’abito, sembra aver perso il resto del gruppo che non sono Michelle e Claudio ma i vecchi e famosi metallici “Rockets”. Si va avanti con Ultimo e tutti gli altri concorrenti. Uno dopo l’altro, secondo scaletta. Tra questi, una nota di merito va spesa per Giulia Casieri, bravissima con il suo brano “Come stai”. Resta però ancora incomprensibile per noi il cravattone semaforico con segnale verde indossato dal Maestro Marini.

Inaspettato, Baglioni si ripresenta sul palco con una gag scioglilingua e vestito con una fantastica giacca bianca e rever nero presenta Mudimbi che, in completo bianco broccato splendente ci canta la canzone “Mago” che mette tanta allegria. Favino al “cartoccio”, se lo dice da sé prima di presentare Eva di rosso vestita in pendant con i capelli e i tanti tatuaggi, ma al di là di questo una bella canzone cantata con una voce graffiante. E, per finire, Lorenzo Baglioni che porta un po’ di leggerezza. Conclusa la competizione si passa al conteggio dei voti per la proclamazione del vincitore. Che vinca il migliore!

In attesa che esca il verdetto finale, parte il Big show con i venti duetti della serata. Sarà una lunga serata ricca di canzoni ed anche di emozioni.

Enzo Rubino, primo dei duetti proposti, rallentata un po’ il ritmo finché appare Serena Rossi, una sirena scintillante che sembra appena uscita da un musical.

Di seguito appare Skin nei colori dell’arcobaleno insieme alle Vibrazioni ed il Rock è di scena!

Duetto al femminile per Noemi al pianoforte e Paola Turci alla chitarra, cantano quasi all’unisono, voci che si somigliano, talenti che si eguagliano in tre minuti di musica.

In questa quarta serata Baglioni sembra più sciolto nei suoi interventi, nella sua gag con Vessicchio, tra dittatore ed eversivo, conclude spezzando in due la bacchetta del Maestro.

Mario Biondi già nelle serate precedenti aveva lasciato un segno. Questa sera nel suo duetto conferma la certezza del suo livello. Musica alta forse non tanto adatta al popolare Festival di Sanremo. Arriva il tanto atteso Piccolo Coro dell’Antoniano con Lo Stato Sociale e Mario Rossi. Sembra di fare un balzo indietro nel tempo e di riascoltare un brano di Rino Gaetano. Che fine a fatto la parolaccia nel testo della canzone? Rimpiazzata con palloni! Sembra un gioco di abilità, un successo.

Tra il suono dei violini entra la grande Gianna Nannini in completo bianco e ballerine rosse. E’ il momento del nostro rock italiano e del suo già successo “Fenomenale”. Il duetto di Baglioni con la Nannini in una atmosfera rosso fuoco, mano nella mano è un attimo di romanticismo che solo la musica italiana sa esprimere nelle sue note, accordi e parole. E’ un lento che al suono dei violini chiude questo momento tutto di Gianna Nannini.

Baglioni, bacchetta nuova alla mano, dirige un coro un po’ sgangherato che fa pensare subito al cubo di Rubik volutamente bianco e nero. Tra finti litigi, scherzetti e spintoni, arriva il turno di Max Gezzè. Per i Decibel un piccolo intoppo tecnico per il chitarrista e poi via al brano. Questa sera per Michelle i cambi d’abito sono più frequenti. Dopo uno smanicato corto che dava l’idea di un grembiulino, indossa adesso una tuta nera con un immancabile perfetto décolleté ed in vita un grande fiocco rosa che fa da strascico.

Simpatico il momento di Michelle trasformata in bouquet di fiori sanremesi tra un giardiniere ed un calabrone.

Arriva il tanto atteso momento della premiazione delle Nuove Proposte. Premio della critica intitolato a Mia Martini va a Mirkoeilcane. Premio sala stampa intitolato a Lucio Dalla va ad Alice Cairoli.

Al terzo posto si qualifica Mudimbi, al secondo posto si qualifica Mirkoeilcane, al primo posto, vincitore del Festival di Sanremo Nuove Proposte si qualifica Ultimo.

La gara continua per i big.

Ancora rock con Piero Pelù con l’omaggio a Battisti ma le canzoni così riadattate sono quasi irriconoscibili. E l’attesa continua per la classifica finale della giuria di qualità.

Ore 01:20 la classifica è pronta e siamo già in finale.

Resta solo da dire che l’effetto desiderato con la proposta dei duetti in quarta serata, a nostro avviso, non è del tutto arrivato ma si è fermato ad una gradevole serata con tanto spettacolo.

-Reporter CFE Nello Puglisi


Un ringraziamento Speciale a

1Channel accreditata RAI a Sanremo, a tutto lo staff di CFE – Clipfilmeuropa, a DESA Comunicazioni ed a tutti i nostri mediapartner! ed un sentito grazie va anche ai nostri sponsor : KURACTIVE – IL LABIRINTO – ROXY BAR

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here