Home Eventi Roma celebra “l’Etoile Vuitton ” tra moda e cinema

Roma celebra “l’Etoile Vuitton ” tra moda e cinema

278
0
SHARE

Come già anticipato da 1channel, ha aperto in questi giorni nella capitale, in Piazza San Lorenzo in Lucina, la Maison Roma Etoile di Louis Vuitton, il primo negozio al mondo con all’interno uno spazio culturale dedicato al cinema.

Il negozio, da domenica 28 gennaio, presenterà al pubblico le collezioni di articoli da viaggio, borse, accessori, ready-to-wear, scarpe, gioielli, orologi e libri e darà la possibilità di assistere gratuitamente a proiezioni di opere cinematografiche in una piccola sala di 19 posti, in omaggio al mito della Hollywood sul Tevere.

La Maison Louis Vuitton Roma Etoile aprirà dunque le proprie porte al pubblico, nella famosa Piazza San Lorenzo in Lucina, in un posto caro ai romani: l’emblematica sala cinematografica Etoile. Per la prima volta Louis Vuitton apre una Maison in Italia, a Roma, in una delle più importanti capitali europee della cultura.

“In questa scenografia storica, dedicata per quasi un secolo al cinema, abbiamo raccolto una duplice sfida di natura architettonica e culturale. Senza rinnegare nulla del passato prestigioso del luogo, emblema della Città Eterna, ci siamo misurati con un progetto senza eguali, che coniuga all’unisono, artigianato d’eccezione, arte e cultura”, afferma Yves Carcelle, Presidente di Louis Vuitton.
Costruita nel 1907, con il nome di ‘Lux et Umbra’, l’ “Etoile” fu la prima sala cinematografica della città all’epoca d’oro del cinema muto. Dal 1914 al 1917, al posto dell’edificio originario, venne costruito il cinema ‘Corso’. La facciata del palazzo, ispirata all’ “Art Nouveau”, suscitò così tante e furibonde polemiche che l’architetto Marcello Piacentini dovette ricostruirla a spese proprie. Alle volute viennesi, moderniste e nordiche, i romani preferirono il rigore dei bassorilievi neoclassici della cultura nazionale.

Nel 1927, ‘La Grande Parata’ di King Vidor scatenò l’entusiasmo del pubblico e nel dicembre del 1949 fu proiettato per la prima volta ‘Riso Amaro’ di De Santis. Nel corso dei decenni, si avvicendarono cerimonie, proiezioni eccezionali, eventi culturali, che resero questa sala il luogo d’elezione della cinefilia romana.
La sala divenne poi ‘Etoile’ nel 1970, continuando la propria difesa del cinema di qualità, sino alla definitiva chiusura nel 1991. Con un occhio di riguardo al prestigioso passato del luogo, Louis Vuitton lo riporta oggi in vita, realizzando un negozio unico.

Per celebrare il proprio legame con il mondo del Cinema e la città di Roma, Louis Vuitton lega all’apertura della Maison Etoile quattro progetti, a partire dal lancio di ‘Journeys Awards 2’, seconda edizione del concorso per giovani registi di Louis Vuitton, che avrà come mentore il regista Luca Guadagnino.
Vi è poi partnership con il Centro Sperimentale di Cinematografia – la più antica scuola di cinematografia al mondo – a sostegno dei giovani talenti del Cinema. Un sostegno alle maestranze del cinema italiano viene quindi dal documentario ‘Handmade Cinema’, scritto da Laura delli Colli con la regia di Guido Torlonia, prodotto per Enormous Films da Luchino Visconti di Modrone e con la voce narrante di Chiara Mastroianni.
Infine una mostra di bauli ‘special order’ appartenuti alle star del cinema dal 29 gennaio al 5 febbraio nella Maison Roma Etoile, in programma da domenica al 5 febbraio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here