Home Mondo Yoga Ritorno alla vita attraverso il contrology

Ritorno alla vita attraverso il contrology

377
0
SHARE

Lo stress e la vita frenetica spingono parecchi individui ad appassionarsi ad attività che ristabiliscono il giusto equilibrio tra corpo e mente. Oltre alle discipline pure come Yoga, Pilates e ginnastica posturale, troviamo anche delle attività che nascono dalla combinazione di più metodi. Il Piloga o Yogalates è appunto una di queste.
L’obiettivo del Piloga è la messa a punto di un protocollo di lavoro che esalti le caratteristiche di concentrazione dello Yoga fondendole insieme a quelle più spiccatamente fisiche del Pilates. Joseph H. Pilates, inventore dell’omonimo e fortunato metodo si ispirò per la sua creazione allo Yoga proprio per le eccellenti caratteristiche legate al controllo, alla concentrazione e la respirazione. Questo metodo vuole andare oltre l’insegnamento di Pilates. Il fine è di riuscire a unire insieme le posizioni statiche dello Yoga (Asana) e gli esercizi del Pilates.
Il termine Yoga deriva dal sanscrito e significa giogo, unione. L’interpretazione è proprio quella di aggiogare il corpo al controllo della mente. Nel corso degli anni, i diversi maestri e le diverse filosofie hanno dato origine ad innumerevoli tipologie di Yoga. Quella forse più conosciuta e che ha una componente fisica più forte è sicuramente L’Hatha-Yoga. Ogni posizione viene tenuta in maniera statica e ripetuta diverse volte sfruttando la concentrazione e la respirazione. Quelle più conosciute sono ad esempio quella dell’albero, della montagna, della barca o del fulmine.
Con il Pilates si fornisce all’attività una componente più fisica cercando di concentrare il lavoro sulla zona addominale con particolare cura per l’allungamento della spina dorsale.
In entrambi i metodi, l’esecuzione degli esercizi non è mai esasperata a scapito della forma. La ripetizione è intesa come fonte di apprendimento del gesto al fine di perfezionarlo. Ogni movimento è considerato unico e viene eseguito con calma ed in totale concentrazione. Le sequenze di esercizi sono sempre armoniose e continue. Il passaggio da una posizione all’altra viene fatto sempre in maniera fluida. I movimenti devono essere efficaci ma anche belli ed eleganti.
Chi conosce entrambe le discipline si sarà reso conto delle innumerevoli analogie esistenti tra le due: alcuni esercizi del Pilates sono ripresi dallo Yoga ma eseguiti in modo più forte dando maggiore enfasi al lavoro sulla cintura addominale (muscoli addominali, lombari e pavimento pelvico).
Una seduta tipo di Piloga potrà iniziare indistintamente in piedi o allungati, l’importante è dare priorità ad alcune asana di Yoga atte a riscaldare il corpo, trovare la giusta concentrazione mentale ed iniziare a condizionare il corpo per un lavoro più pesante sotto il profilo fisico. A questo punto si potranno iniziare alcuni esercizi di Pilates più specifici per la tonificazione di tutto il corpo e concludere la routine ancora con delle posizioni di Yoga per rilassare il corpo e la mente a seguito di un lavoro impegnativo.
Principali caratteristiche dello Yoga
* Ricerca un livello di concentrazione molto alto
* Realizza un ottimo controllo del corpo
* Lavora in maniera forte sulla respirazione
* Dona calma e tranquillità ai praticanti
* Permette di affrontare le situazioni di stress quotidiane in maniera migliore
Principali caratteristiche del Pilates
* È una ginnastica completa, riesce a lavorare tutto il corpo dalla testa ai piedi rinforzandolo e allungandolo
* Non sovraccarica le articolazioni, ogni esercizio è eseguito con controllo e fluidità
* Il Metodo incentra il lavoro sulla qualità del movimento e non sulla quantità; ogni esercizio viene eseguito con metodo e concentrazione
* Riesce ad allungare la colonna vertebrale, migliorando in questo modo la postura anche durante le attività quotidiane
* Lavora in maniera forte la muscolatura profonda
* Il lavoro parte sempre dal baricentro, per questo riesce a donare al praticante un ventre piatto e forte
* Aiuta lo sviluppo armonico della muscolatura
* Se abbinato ad una adeguata attività aerobica, è in grado di ridurre il tessuto adiposo facilitando il dimagrimento
* Dona maggiore equilibrio e coordinazione
* Aiuta a prevenire gli infortuni
* Dona una maggiore economia nel movimento
* È adatto ad ogni età
Punti in comune
* Entrambi i metodi incentrano il lavoro sulla qualità piuttosto che sulla quantità
* La respirazione rappresenta la base per gli esercizi
* Il controllo, la concentrazione e l’eleganza dei movimenti sono alla base delle routine
* Ognuno può procedere nell’esecuzione in base alla proprie caratteristiche individuali considerando anche i limiti fisici legati anche all’età
* L’obiettivo è quello di eseguire dei movimenti perfetti
Principali caratteristiche del Piloga o Yogalates
* Fonde in un metodo nuovo gli aspetti positivi del Pilates e dello Yoga
* Può rappresentare la naturale evoluzione alle due discipline
* Può essere integrato a entrambi i metodi per dare motivazione al praticante e mantenere alto l’interesse
* Per iniziare non è essenziale avere delle basi di Pilates o di Yoga ma è consigliabile aver praticato per un po’ di tempo almeno una delle due discipline.

Riassumendo: meglio scegliere lo yoga se si vuole sperimentare un’esperienza che gli yogi definiscono di “unione ed espansione della coscienza”, capace di portare beneficio a menti molto provate dallo stress. Puntare invece sul pilates se al centro dell’interesse c’è il corpo, non lo spirito, e si desidera conquistare un beneficio fisico. Ciascun approccio, chiaramente, ha il suo valore e la sua utilità. Basta ascoltare le proprie esigenze e capire di cosa realmente abbiamo bisogno: corpo e mente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here