Home Gourmet Prelibatezze culinarie dell’altro mondo

Prelibatezze culinarie dell’altro mondo

1005
0
SHARE
Ratti alla pichinese

Gelatina di tartaruga.  Dal sud est asiatico proviene questa leccornia che non teme confronti. Si pesca una tartaruga, la si bollisce per una giornatina e si preleva il sughetto denso e acre che ne risulta. Questa poltiglia, formata anche da pezzettoni di tartaruga disciolti nella bollitura, si mette a raffreddare, per poi congelare negli appositi stampini in congelatore, per ottenere dei gustosi ghiaccioli di tartaruga, il gelato più dissetante dell’estate.

Gelatina di tartaruga
Gelatina di tartaruga

Frittelle di lumache di mare. Da cucinare fritte ed impastellate, sono ottime con la polenta. Il trucco per farle perfette è spiegarle il giorno stesso che si mangiano in modo che continuino a spurgarsi anche dopo la cottura, mentre vengono tagliate a tavola. Il sughetto che ne deriva garantisce ore e ore di scarpetta continue.

Fritelle di lumache
Fritelle di lumache

Zuppa di serpenti. Una deliziosa Entrée dal gusto quantomai delicato e sfizioso. I serpenti vengono bolliti diverse ore in modo che si amalghimi bene il brodo con le loro budelline, per ottenerne il particolare e unico sapore. Rappresenta l’alternativa al solito brodo di cappone, che sinceramente aveva un po’ stufato.

Zuppa di serpente
Zuppa di serpente

Ratto alla pechinese fritto. La pelle del ratto cucinata in questa maniera diventa una bontà senza uguali: assume quella friabilità che neanche i migliori involtini primavera saprebbero offrire, unitamente all’ottimo gusto che questo gustoso animaletto offre: spugnoso al punto giusto, è come mangiare uno zampone ma col vantaggio che la carne è di prestigiosa pantegana di fiume.

Ratti alla pichinese
Ratti alla pichinese

Pesciolini sbarazzini. (Shirouo no Odorigui) Questi pesciolini hanno la caratteristica di essere impastellati con uovo e aceto, e mangiati mentre sono ancora vivi. Questo piatto tipico giapponese vuole che per la degustazione non si usino i denti, si farebbe del male ai pesciolini, perdendo tutto il divertimento. Vanno invece invece ingoiati interi per godere della piacevole sensazione del loro squizzamento direttamente nel proprio stomaco, stimolato dal loro divertente solletichino che non ha uguali al mondo. Si uccide definitivamente innaffiando la gola con del bel sakè bollente.

Pesciolini sbarazzini
Pesciolini sbarazzini

Succo di Placenta di Porco. Questa bibita di placenta di maiale fa benissimo alla pelle e aiuta a combattere i segni del tempo. Il gusto tipicamente sanguinolento disseta ed è perfetto come base per cocktail e aperitivi. Filtrare sempre prima di servire, ci potrebbero essere tracce di tessuti solidi che a non tutti piacciono (seppure sembrino gomma da masticare e durano per ore).

Succo di Placenta di Porco
Succo di Placenta di Porco

Cracker dolci di Vespe. Si impasta direttamente la pastafrolla con le vespe ancora vive, naturalmente con degli speciali guanti per evitare le punture. Le vespe vengono imprigionate dal composto zuccherino e verranno infornate ancora vive, perchè con le alte temperature perdono del liquido che dà il particolare sapore a tutto il biscotto e pure il colore tipicamente paglierino. L’effetto finale è stupefacente, come anche il gusto, croccante e avvolgente.

Cracker dolci di Vespe
Cracker dolci di Vespe

Topinot grigio. Un vinello bianco estivo, per aperitivi e happy hour, di gran classe. Il fondo è costituito da topolini che appena nascono vengono affogati e adagiati dentro la bottiglia, dove regaleranno il loro particolare profumo nei mesi di decantazione e fermentazione a venire, regalando infine un sappore fruttato e molto rotondo. Da servire in bicchiere da prosecco, rigorosamente con 3 topolini di accompagnamento (tipo oliva del Martini, tanto per intenderci).

Topinot grigio
Topinot grigio

Occhione di tonno In Giappone si trova questa specialità di indubbia bontà. Da servire a tavola intero, per permettere un rapporto confidenziale con il proprio pasto, dove ci si fissa l’un l’altro per un po’, prima di gustarlo. Una nota proprio sulla degustazione: l’occhio va bucato con la forchetta per permettere la fuoriuscita del sughino, che si può raccogliere poi con una bella fetta di pane toscano.

Occhione di tonn
Occhione di tonn

Noodles agli scorpioni. Un piatto dal sapore assai pungente, viene servito in Asia Meridionale e in Cina ed è un’ottima alternativa all’astice, perchè costa meno ed ha quel retrogusto di selvatico.

Noodles agli scorpioni.
Noodles agli scorpioni.

Gran Padellone di Grilli In Asia si sgranocchiano come ridere, e difatti se andate da quelle parti sono assolutamente un MUST. Il sapore delicato unitamente alla scorzetta sempre croccante li fanno diventare le patatine per antonomasia

Gran Padellone di Grilli
Gran Padellone di Grilli

Globi di sperma di pesce. Sempre dal paese del Sol Levante troviamo questi aggregati di sperma che viene spremuto dalle sacche maronarie per essere gustato come crudità a mò di budino. Perfetto per un antipasto ricercato per stupire e allettare i propri ospiti.

Globi di sperma di pesce
Globi di sperma di pesce

Grindolini di bruco. L’alternativa ai ceci in Botswana è rappresentata da questi piccoli bruchi, opportunamente esiccati. Il gusto leggermente affumicato unito alla consistenza tipica del bruco, rende questa specialità la merenda perfetta anche in ufficio.

Grindolini di bruco
Grindolini di bruco

Tapas d’insetti. Ideali per ogni tipo di dieta, si sposano con qualsiasi pietanza. Meglio se riuscite ad ottenere una grande varietà di insetti, per un gusto ricco e seducente. Un ottimo appetizer per mettere subito a proprio agio i propri invitati.

Tapas d’insetti
Tapas d’insetti

Voulevant di larve di mosche. Dei pasticcini di rara bontà. Opportunamente impreziositi di mosche, garantiscono un gusto sempre diverso, a seconda di dove si erano posate le mosche l’ultima volta. L’ideale è disporre di diversi animali da fattoria che evacuino tutti assieme per ottenere un bouquet di cru di diverse specie.

Voulevant di larve di mosche
Voulevant di larve di mosche

di Panicchio Sadilepre (MeleMarce)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here