Home Gourmet Poche calorie e tante fibre per la remise en forme estiva


Poche calorie e tante fibre per la remise en forme estiva


319
0
SHARE

Gli Shirataki e il Risino di Shirataki ZenPasta sono un pasto dietetico e leggero, perfetto per stare in linea senza rinunciare al piacere del primo piatto, in vista dell’estate e della stagione di remise en forme. Gli Shirataki, pasta “trasparente” il cui nome in lingua nipponica significa “cascata bianca”, sono ottenuti dalla farina di konjac, radice millenaria di origini asiatiche.

«Il segreto è nel glucomannano, fibra estratta dal konjac,  la sostanza che costituisce gli shirataki e che non soltanto garantisce la giusta consistenza e l’assenza di carboidrati e di glutine (essenziale per chi è celiaco o comunque non lo tollera), ma assicura ulteriori benefici. Si tratta infatti di una fibra solubile che il nostro organismo non è in grado di assimilare e che quindi non apporta calorie, risultando l’ideale per chi deve ridurre o comunque tenere sotto controllo il proprio peso corporeo. Senza dimenticare che, come altre fibre solubili, il glucomannano ha un alto potere saziante e nell’intestino produce un gel che stimola efficacemente la sua funzionalità, aiutando a contrastare la stipsi legata a pigrizia intestinale. Ancora, sempre il glucomannano ha la proprietà di rallentare e ostacolare l’assorbimento dei carboidrati e dei grassi, aiutando a mantenere costante la glicemia e a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue (sia quello totale, sia quello “cattivo” LDL). Leggerezza e salute, dunque, e senza sacrificare il piacere della tavola» – afferma il Dottor Giorgio Donegani, Tecnologo Alimentare e esperto in nutrizione.

Gli Shirataki e il Risino di Shirataki ZenPasta costituiscono perciò un’alternativa light, sana e naturale alla pasta tradizionale, e possono essere mangiati mantenendo sotto controllo i valori energetici. Cento grammi di Shirataki ZenPasta, infatti, contengono circa 30 calorie, contro le 350-370 che si trovano nella stessa quantità di pasta di semola di grano duro, mentre le calorie contenute in centro grammi di Risino di Shirataki sono 38.

I prodotti ZenPasta offrono la possibilità di abbinarsi a tanti sughi, anche i più classici della cucina nostrana: la combinazione tra leggerezza orientale e sapore occidentale è il loro segreto
vincente, lo stesso che ha portato i creatori di ZenPasta a incontrarsi e a realizzare insieme anche questo progetto di vita. Il marchio ZenPasta, infatti, fondato nel 2012 da Lorenzo Simonini e la moglie Yuko, coppia italo giapponese, racconta una storia di incontri culturali e culinari tra Oriente e Occidente.
L’azienda importa i suoi Shirataki direttamente dal sud-est asiatico, da coltivatori che seguono i princìpi di un’agricoltura sana e naturale. Grazie a un’innovativa tecnica di essiccazione, inoltre, sono gli unici Shirataki secchi a essere commercializzati nel mercato italiano. Le confezioni risultano quindi più facili da trasportare, più semplici da conservare, e più simili a quelle della pasta tradizionale.
Il peso del prodotto cotto è perciò differente da quello del prodotto disidratato, ma i valori nutrizionali non subiscono modifiche durante la fase di cottura. Ad esempio, ogni confezione di Shirataki ZenPasta da 55 grammi corrisponde all’incirca ad un piatto di pasta abbondante per una persona, ovvero 200 grammi dopo la cottura, mentre 50 grammi di Risino reidratati si trasformano 225 grammi di prodotto cotto.
Consigliati in un’alimentazione attenta al benessere e all’equilibrio del fisico, gli Shirataki rappresentano uno stile di vita salutare che rimanda alla famosa longevità del Sol Levante.
Inoltre, essendo del tutto privi di glutine, sono un prodotto ideale anche nella dieta dei celiaci.

Una proposta culinaria che viene da lontano, una farina antichissima e oggi sempre più di tendenza, gli Shirataki sono un alimento versatile che incontra i gusti e le esigenze di tanti consumatori.
ZenPasta si trova in vendita in erboristerie, farmacie, parafarmacie e negozi specializzati.Ingredienti per 4 persone
300 gr di Spaghetti di Shirataki 1 mazzetto di erba cipollina q.b. Castelmagno
q.b. sale

Per il pesto di barbabietola:
200 gr di barbabietole precotte 65 gr di olio evo
25 gr di Castelmagno
25 gr di nocciole tostate
1⁄2 limone

PROCEDIMENTO:
Sbucciate le barbabietole e tagliatele a tocchetti.
Per il pesto di barbabietola:
200 gr di barbabietole precotte 65 gr di olio evo
25 gr di Castelmagno
25 gr di nocciole tostate
1⁄2 limone
Versate nel boccale del frullatore le barbabietole, le nocciole, il formaggio, il succo di mezzo limone e un pizzico di sale.
Frullate il tutto aggiungendo a filo l’olio, sino a ottenere una crema liscia e omogenea.
Cuocete gli Spaghetti di Shirataki in abbondante acqua salata per 10-12 minuti. Poi, scolateli e conditeli con il pesto di barbabietola. Servite con una generosa spolverata di Castelmagno ed erba cipollina a piacere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here