Home Eventi Pizzoccherata più lunga d’Italia

Pizzoccherata più lunga d’Italia

300
0
SHARE

Appuntamento il 3 settembre a Bormio con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”: protagonista la grandiosa tavolata per oltre tremila persone allestita nel centro storico, dove saranno serviti 800 kg di pizzoccheri. A far da contorno, lezioni di cucina con chef valtellinesi, animazione per bambini e tanta musica.
Ottocento chilogrammi di pizzoccheri possono bastare? Per tutti gli appassionati della più famosa specialità valtellinese, imperdibile appuntamento domenica 3 settembre con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”: per l’occasione il centro storico di Bormio – in particolare Piazza Piazza del Kuerc, via Roma, via Dante e Via De Simoni – ospiteranno una fenomenale tavolata ad anello lunga circa 900 metri e capace di ospitare oltre tremila persone. Si incomincerà alle 12.30, con un antipasto a base di salumi e formaggi locali, poi saranno i cento rintocchi della Bajona (o Torre delle Ore) a dare il via libera al servizio dei pizzoccheri: circa 800 kg, conditi come tradizione vuole da abbondante burro fuso e formaggio Casera dop. A far da contorno all’epica tavolata, a partire dalle 10.30, ci saranno lezioni di cucina per adulti e bambini (a cura di chef valtellinesi), oltre a momenti di animazione per i più piccoli, e infine tanta musica e danze popolari.

Ecco qui riassunti i numeri della manifestazione:
Ristoranti coinvolti: 27
Posti a tavola: 3024
Kg di Pizzoccheri  800
Metri di tavolata: 900
Staff: 240
Per info e prevendita
Costo partecipazione:
€ 13 per acquisti entro il 15 agosto
€ 15 per acquisti dal 16 agosto in poi

Scopriamo la ricetta del tradizionale piatto valtellinese!
Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno
100 g di farina bianca
200 g di burro
250 g di formaggio Valtellina Casera dop (den.ne di origine protetta)
150 g di formaggio in grana da grattugia
200 g di verze
250 g di patate
uno spicchio di aglio, pepe

Preparazione

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.
Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.

Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzocheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera dop a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.
Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.
Senza mescolare, servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here