Home Ristoeat Perché le donne non riescono a rendere felici gli uomini?

Perché le donne non riescono a rendere felici gli uomini?

224
0
SHARE

Come può una donna, rendere felice un uomo se non è felice ella stessa? Che sia per una questione ormonale, o per sovraccarico, o per un problema o perchè le manchi una delle sue tre fonti di felicità femminile, è spesso probabile che la donna sia malinconica e ciò indipendentemente dal comportamento maschile. Ciò che può fare la donna, per essere naturalmente felice, è quello di non farsi mancare una di queste tre fonti e di pianificare la settimana, secondo regole ben precise, che le abbassino lo stress e le garantiscano il benessere, non ultimo favorendo l’amorevolezza e la disponibilità del proprio uomo.
Per rispondere a questa domanda, bisogna prima rispondere ad un’altra.
Cosa rende felici gli uomini?
Come abbiamo visto, molto semplicemente, gli uomini sono felici quando si sentono apprezzati e sanno di poter rendere felici le proprie donne…
Sono il sorriso, la gioia, la fiducia e la riconoscenza della propria donna a rendere felici gli uomini.
Senza di questi, gli uomini si sentono frustrati e sono infelici.
Come può dunque, una donna, rendere felice un uomo se non è felice ella stessa?

Che sia per una questione ormonale, o per sovraccarico, o per un problema o perchè le manchi una delle sue tre fonti di felicità femminile, è spesso probabile che la donna sia malinconica e ciò indipendentemente dal comportamento maschile.
Ciò che può fare la donna, per essere naturalmente felice, è quello di non farsi mancare una di queste tre fonti e di pianificare la settimana, secondo regole ben precise, che le abbassino lo stress e le garantiscano il benessere, non ultimo favorendo l’amorevolezza e la disponibilità del proprio uomo.
In ogni caso, quando una donna si sente giù, ha bisogna di sfogarsi, di ascolto, di comprensione e di un caldo abbraccio e la cosa più semplice per ottenerli è di accogliere comunque ed a braccia aperte colui che è una delle sue fonti di gioia.
Ed invero, un uomo più appagato non sarà forse più disposto ad esaudire i desideri della sua donna?
E’ un “win to win”, vinci tu, che vinco anch’io…. Una fonte di gioia reciproca che si autoalimenta…

Per usare una metafora, la donna dovrebbe accogliere il proprio uomo, ogni giorno, come fa il cane…
Ovunque sia stato il suo amico, per quanto tempo sia stato fuori, qualsiasi cosa egli abbia fatto o detto, esso lo accoglie sempre facendogli mille feste, incondizionatamente, con lealtà assoluta.
Non appena l’uomo lo vede, si riempie di gioia, inizia a giocare, lo accarezza, gli passa lo stress, si apre all’amore…
E’ questo apprezzamento incondizionato che aumenta i suoi livelli di testosterone e lo fa sentire bene.
Egli si sente come un re che, seppur ferito è pur sempre un vincitore…

Angela Fiammini ,Psicologa, iscritta all’Albo Psicologi del Lazio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here