Home Lifestyle Nuovi volti per Cacharel

Nuovi volti per Cacharel

236
0
SHARE

Cacharel è la maison delle stranezze: fondata in terra francese nel 1962 da Jean Bousquet, stilista eccentrico che motivò la sua moda dicendo di essersi ispirato ad una razza particolare di anatra, la Anas querquedula, oggi compie un grande passo.

Profumi e abiti gioello sono le parole d’ordine della casa di produzione sartoriale, che ha deciso di cambiare volto alla direzione creativa, ingaggiando due personaggi non nuovi del mondo della moda per quanto riguarda le collaborazioni con i grandi marchi: si tratta dei due studenti della prestigiosa Ecole de la Chambre Syndicale de la Couture di Parigi, Ling Liu e Dawei Sun.

Ling Liu aveva già toccato con mano cosa volesse dire lavorare per una griffe prestigiosa quando aveva vinto il premio “Grand Prix du Trophées Saint Roch” nel 2005, che lo aveva lanciato nelle braccia di Balenciaga, per poi passare a Yves Saint Laurent prima alla collezione donna e poi a quella uomo con ottimi risultati. Anche Dawei vanta una prima esperienza guadagnata con un concorso, ovvero “Young Fashion Designers” e il “PFAFF Creative Prize“, premi che l’hanno fatta entrare di diritto nello staff prima di Balenciaga e poi di John Galliano.

Si tratta di un duo già assodato, entrambi pieni di esperienze lavoraive ad alto livello e vincitori di riconoscimenti come quello, recente, che li ha visti collaboratori a favor della collezione Belle Nino del 2009, anno in cui anche la maison Cacharel ha messo gli occhi su di loro come eventuali direttori creativi. E, da oggi, il duo cinese entra a far parte ufficialmente dello staff della griffe, all’interno della quale debutterà con la prossima collezione autunno-inverno come supervisori, per poi cominciare ad ideare la collezione primavera-estate 2012, che li vedrà a tutti gli effetti a capo del marchio, che, oltre alla preparazione di nuove fragranze con l’aiuto di L’Oréal, continua a creare ed interpretare i desideri delle donne che seguono la maison che più incarna lo spirito francese con i suoi pizzi, i suoi veli e le sue misteriose tendenze ed allure.

Carlotta Contrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here