Home Eventi Musica senza tempo in compagnia di Lenny Zakatek

Musica senza tempo in compagnia di Lenny Zakatek

71
0
SHARE

TORINO – Siamo lieti di annunciarvi un grande evento per tutti gli appassionati della buona musica e, soprattutto, per i fan dell’Alan Parsons Project. Un’occasione unica non solo per trascorrere una giornata immersi in una musica senza tempo ma soprattutto per incontrare di persona uno straordinario cantante che con la propria voce è diventato negli anni uno dei pilastri del Project, Mr. Lenny Zakatek. Stiamo parlando del “Parsons Day” meeting, nome dietro al quale si nasconde il raduno dei fan dell’Alan Parsons Project che a distanza di quindici anni dalla prima edizione, e dopo una lunga pausa, si propone ora per la prima volta sotto forma di evento pubblico, ad ingresso libero, arricchito da una straordinaria serie di attività che lo rendono veramente unico.

locandina-del-5-stereotomyInutile ricordare chi è Alan Parsons e cos’è stato il suo Project. Parsons esordisce giovanissimo nel mondo della musica come tecnico del suono, prima in veste di assistente per gli ultimi due album dei Beatles, poi come ingegnere capo per i dischi solisti di Paul McCartney fino ad arrivare a quel capolavoro dei Pink Floyd chiamata “The Dark Side of The Moon”. Alla carriera di ingegnere del suono affianca presto quella di produttore e tra le sue mani passano artisti come Pilot, Ambrosia, Cockney Rebel, John Miles, Al Stewart e The Hollies. Dall’incontro con il compositore e uomo d’affari Eric Woolfson nasce nel 1976 The Alan Parsons Project, il loro mezzo d’espressione artistica con il quale otterranno grande riscontro di pubblico e critica attraverso tutti gli anni ’70 e ’80 grazie a concept album come “Tales Of Mystery And Imagination”, “I Robot”, “Pyramid”, “The Turn Of A Friendly Card” e soprattutto “Eye In The Sky”. L’evento si terrà a Torino sabato 5 luglio, presso i locali del cocktail bar Il Maglio in via Andreis 18, patrocinato dalla Città di Torino e dalla Provincia di Torino, in collaborazione con Area 91 Spazio Musicale, l’Organizzazione Europea Culturale ClipFilmEuropa (CFE) e Proyecto Urbania Radio, l’unica web radio ufficiale di Alan Parsons.

A partire dalle ore 16 dopo una breve introduzione, avremo modo di intervistare il nostro ospite d’onore Lenny Zakatek, il quale resterà con noi per tutta la durata dell’evento, intrattenendosi con i fan per autografi e fotografie. Alle 18 il primo dei due preziosi collegamenti in diretta video, quello con Sally Woolfson, figlia del compianto Eric Woolfson, creatore del Project assieme ad Alan Parsons. Con l’occasione realizzeremo un’intervista con Sally con l’intento di ricordare ed approfondire la figura di Eric in quanto uomo e genio musicale. Dopo cena alle 21, sarà il momento di un altro straordinario collegamento in diretta video, questa volta con il mago del suono in persona, Mr. Alan Parsons che si collegherà con noi dal suo studio in California. Sarà un’occasione unica per realizzare anche con lui una esaustiva intervista, grazie alle domande che ci sono state inviate dai fan di tutta Italia. Alle 22 Alan ci saluterà augurando a tutti un buon concerto. La Stereotomy Tribute Band, capitanata da German Impache, salirà infatti sul palco del Maglio per regalarci due ore di straordinaria musica. Ma le sorprese non finisco qui. Lenny Zakatek, accompagnato dal grande tastierista Steve Jeffries, salirà sul palco per presentare in anteprima alcuni brani tratti dal suo nuovo album. Non solo, per il gran finale si unirà agli Stereotomy per regalarci la sua interpretazione di alcuni dei più noti brani dell’Alan Parsons Project. Ricordiamo che Lenny Zakatek è colui che, durante gli anni ’70 e ’80, più di ogni altro ha prestato la voce per le registrazioni originali dell’Alan Parsons Project. Lenny è stato anche membro dei Gonzalez e vanta una carriera solista ricca di collaborazioni che includono John Deacon, il bassista dei Queen, e Joni Mitchell. Se ancora non basta, l’evento sarà anche l’occasione per mettere in mostra una ampia selezione delle più interessanti rarità in vinile del mondo parsoniano. Ricordiamo, infine, che il “Parsons Day” è presente sul web all’indirizzo http://theparsonsday.altervista.org e su Facebook al nome The Parsons Day.

Dunque non mancate, sabato 5 luglio dalle ore 16 presso il Maglio in via Andreis a Torino. L’organizzazione ringrazia e v’invita a collegarvi su http://theparsonsday.altervista.org

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here