Home Evidenza Menu Natale vegetariano 2013

Menu Natale vegetariano 2013

107
0
SHARE
Tortino di lenticchie

Un prelibato menù, tutto vegetale, composto di Alimenti Ritrovati: per aiutarvi a riscoprire la ricchezza del patrimonio agricolo italiano, che sa offrire alle nostre tavole tutta la varietà di alimenti vegetali necessari a soddisfare ogni bisogno, con il gusto semplice delle ricette di una volta.
Un goloso ma salutare tuffo nel nostro passato culinario:

Antipasto

Hummus di roveja
Hummus di roveja

Hummus di roveja alle spezie
ROVEJA
INGREDIENTI:
(per 6 persone)
½ sacchetto di roveja
1 spicchio d’aglio
2 cucchiaini di cumino
6 cucchiai di olio extravergine
d’oliva
1 cucchiaio colmo di tahina
2 foglie di alloro
1 lime (succo e scorzetta)
1 limone (succo)
Pepe di cayenna
Peperoncino

Dopo una notte di ammollo, cuocere la roveja con le foglie d’alloro, unendo il sale solo a fine cottura. Scolare la roveja tenendo da parte un paio di mestoli d’acqua di cottura. Versare la roveja e lo spicchio d’aglio spellato in un contenitore dai bordi alti e, con un frullatore ad immersione, cominciare a renderla una purea. Aggiungere qualche cucchiaiata d’acqua di cottura per evitare il blocco delle lame. Appena la roveja è frullata, anche parzialmente, vi risulterà sicuramente troppo “solida” quindi unire l’olio, il cumino, la scorzetta del lime e il succo dello stesso e quello del limone, il pepe e il peperoncino e frullate poi aggiungete il cucchiaio di tahina. La roveja si ammorbidirà e,
sempre frullando, versate l’olio a filo. La consistenza giusta da raggiungere è pari ad una maionese. In caso di necessità, utilizzare ancora l’acqua di cottura. L’hummus di roveja deve essere spalmabile, setoso e discretamente denso. Per ultimo regolate di sale. Versate in un barattolo a chiusura ermetica, spolverizzate con cumino e aggiungete un filo d’olio. Conservare in frigorifero.

Primo

Zuppa di cicerchie al rosmarino
Zuppa di cicerchie al rosmarino


Zuppa di cicerchie al rosmarino

INGREDIENTI: per 6 persone
1 confezione di cicerchie
2 carote
2 gambi di sedano
2 cipolle
1 spicchio d’aglio
Brodo vegetale
400 ml di passata di pomodoro
Sale
Pepe
Rosmarino
Peperoncino
Mondare, lavare e tagliare a tocchetti le verdure, unirle allo spicchio d’aglio e far rosolare il tutto in una casseruola con olio extra vergine.
Una volta rosolati gli ingredienti, coprire con brodo vegetale e lasciare cuocere per circa 30 minuti. Trascorso il tempo, aggiungere la passata di pomodoro, regolare di sale, pepe e una grossa manciata di rosmarino tritato. Tenere da parte qualche ago per decorare il piatto.
Terminare la cottura: le cicerchie, devono essere morbide, ma non sfatte. Servire in tavola con una manciata di rosmarino fresco e un giro d’olio extra vergine a crudo. Non dimenticare del pane tostato che, a piacere, può essere messo sul fondo del piatto, magari strofinato con uno spicchio d’aglio, oppure servito a parte.

Secondo

Tortino di lenticchie
Tortino di lenticchie


Tortini di lenticchie
INGRIDIENTI PER 6 PERSONE
1 confezione di lenticchie
1 carota
1 cipolla
1 spicchio d’aglio rosa
1 gambo di sedano
2 uova intere + 1
40 gr di parmigiano reggiano
1 rotolo di pasta sfoglia
1,5/2 lt di brodo vegetale
Cumino qb
Mettere a bagno per una notte le lenticchie di Altamura. La mattina dopo, in una casseruola, preparare un battuto di carota, sedano, cipolla, con olio extra vergine d’oliva, far rosolare ed unire le lenticchie, lasciare insaporire, poi coprire con brodo vegetale e cuocere per 20/30 minuti circa: il liquido, dev’essere completamente assorbito e le lenticchie devono essere morbide.
Regolare di sale, aggiungere pepe, un pizzico di cumino e un ulteriore giro d’olio a crudo. Utilizzando un frullatore ad immersione, ridurre le lenticchie in purea. Unire le due uova sbattute con un pizzico di sale e poco parmigiano reggiano, mescolare per amalgamare il tutto. Srotolare la pasta sfoglia e ricavarne 4 o 6 dischi. Con la pasta rivestire l’interno delle teglie monoporzione. Versare all’interno il composto di lenticchie e livellare. Con l’uovo extra, sbattuto, spennellare i bordi della pasta sfoglia. Infornare a forno caldo sino a doratura. Decorare con mandorle, o nocciole, tostate. A piacere si possono servire i tortini accompagnati da una salsina fatta con della panna vegetale (riso), un cucchiaino di curry, un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato, qualche stimma di zafferano, sale e pepe.

Dolce

Crumble di farro con mele
Crumble di farro con mele


Crumble di farro con mele al profumo di cannella
INGREDIENTI PER 6 PERSONE
Per il crumble:
90 gr di farina di farro
20 gr di farina di grano saraceno
50 gr di farina di nocciole
50 gr di zucchero muscovado
80 gr di burro
1 pizzico di sale
Semi di 1 baccello di vaniglia
Per il ripieno:
4 mele renette o granny smith
2 limoni (succo e scorzetta)
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai d’uva passa
ammorbidita in rum (o acqua)
1 cucchiaio colmo di cannella
Preparare il crumble unendo tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorandoli a mani o nella planetaria utilizzando il gancio a foglia per impastare. Si formeranno delle grosse briciole, che faranno fatica ad impastarsi. Recuperarle e tenerle in frigorifero per un’ora. Nel frattempo preparare la frutta: grattugiare la scorzetta dei limoni e metterla in una ciotola, aggiungere le mele sbucciate, bagnarle con il succo dei limoni, poi spolverizzare con lo zucchero e la cannella, infine unire l’uvetta scolata e strizzata. In una padella, spadellare la frutta con poco burro e imburrare delle pirofiline adatte in forno. Riempirle con la frutta e ricoprirle con l’impasto che avrete sbriciolato grossolanamente o grattugiato con una grattugia a fori grossi. Infornare a 180° sino a quando la crosticina superiore sarà dorata.
Servire accompagnando con una pallina di gelato o della crema inglese o, ancora, con panna montata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here