Home Aziende Lo Sceicco Ali Bin Thamer Al Thani in una coffeexperience alla Morettino...

Lo Sceicco Ali Bin Thamer Al Thani in una coffeexperience alla Morettino Caffè Eccellenza Italiana

107
0
SHARE

Palermo (Sicilia) – Esperienza sensoriale che abbraccia 600 anni di storia, cultura dei popoli, riti antichi e moderni.
Al museo del caffè  Morettino con Sceicco Ali Bin Thamer Al Thani della famiglia reale del Qatar si è fissuto un viaggio a ritroso nel tempo.
Testimone della religione islamica che ha contribuito a diffondere l’uso del caffè  sin dal XII secolo, e’stato protagonista di una interessante Morettino Coffeexperience.
Il caffè, “vino dell’Islam” ha un posto di riguardo nella vita medio orientale, è un compagno di preghiera e di vita , spesso accompagnato da spezie varie.
Lo Sceicco è stato accolto da Arturo, Alessandro e Alberto Morettino. Dopo i saluti di rito, l’espresso mediterraneo Morettino, servito nello storico macinacaffè  gigante, ha dato il benvenuto emozionando i suoi sensi: ” il  primo espresso della mia vita, meraviglioso, eccellente!” – ha esclamato lo Sceicco.
Lo Sceicco ha potuto osservare dall’alto, tutte le fasi produttive del caffè accompagnato dalla voce narrante di Arturo  Morettino e dal consigliere diplomatico del governatore della Sicilia, Sami Ben Abdelaali.
Il suo interesse è stato alimentato da una visione produttiva avanzata, rispettosa della qualitè  e il lavoro di una squadra di esperti ed appassionati operatori.
Lo Sceicco ha visitato il Museo del caffè,  autentico scrigno, contenente i tesori dei Morettino, pezzi di storia e di pratiche antiche, dagli antichi tostini ai variegati macinini alle caffettiere che testimoniano sistemi e forgie di culture diverse.
L’azienda attenta e rispettosa di tutte le culture, ha voluto stupire lo Sceicco, già molto esterefatto dalla visita al Museo del Caffè, procedendo con il Rito del Caffè,  preparato con le due caffettiere simbolo dei due Paesi: la caffettiera Della, o caffettiera di Baghdad, e la Moka Italica, suggellanti un incontro di aromi diversi e di amicizia rispettosa, di fratellanza tra i popoli.
Il caffè atavico arabo al cardamomo incontra una sua rivisitazione moderna, l’espresso, ingegno italiano. Sensazioni esoriche che affiancano il gusto mediterraneo.
Prima di andar via al Sultano è stato consegnato un Dono dei Morettino: un macinacaffè dedicato, del 1914, a forma cubica e calotta dorata, simbolo della trasformazione del chicco in polvere di caffè per noi occidentali e del passaggio dalla vita terrena ( i 4 lati del macinacaffè) a quella celeste ( la calotta sferica simbolo dell’infinito) per gli orientali. Felice Incontro tra le culture arabe e mediterranee  a Palermo dopo 10 secoli di storia.

Foto di Salvo Veneziano, redazionale di Cinzia Veneziano

_SUC6447_DOD8273_SUC6520sceicco-visita-palermo-6sceicco-visita-palermo-8sceicco-visita-palermo-18sceicco-visita-palermo-23

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here