Home Evidenza Lago Baikal, un gioiello siberiano è tutelato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità

Lago Baikal, un gioiello siberiano è tutelato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità

295
0
SHARE

Lago Baikal è il lago per eccellenza di tutta la Russia, diviso fra i territori dell’oblast’ di Irkutsk e della repubblica di Buriazia.
Si estende per 31.722 km², ed è quindi uno dei maggiori laghi al mondo per superficie; si allunga per 636 km da nord a sud, con una larghezza media di 48 km (massima di 79,4 km)
La profondità media del lago è di 744 m, con una massima di 1.642 m nella parte centrale.
E’ il lago d’acqua dolce più profondo del mondo e quello con il volume maggiore (23.615 km3[1]). Si stima che contenga circa il 20% delle riserve d’acqua dolce del pianeta.
Olkhon è la terza isola più grande del mondo all’interno di un lago.
È di gran lunga la più grande isola nel lago Baikal, con una superficie di 730

isola olkhon

chilometri quadrati.
L’isola misura 71,5 km di lunghezza e 20,8 chilometri di larghezza.
La popolazione dell’isola conta meno di 1.500 abitanti ed è composta prevalentemente da buriati, aborigeni dell’isola.
Ci sono diversi insediamenti e cinque villaggi sull’isola: Yalga, Malomorets, Khuzhir, Kharantsi e Ulan-Khushin. Il villaggio di Khuzhir è la capitale amministrativa, designato come tale nell’aprile 1987, quando il governo sovietico emanò un decreto di tutela del Lago Baikal.
I Buriati indigeni credono che l’isola fosse un luogo spirituale, e sulla costa occidentale, vicino a Khuzhir, è il monumento più famoso dell’intero Baikal, la Shamanka ovvero la Roccia dello Sciamano.
I nativi credono che Burkhan, una figura moderna culto religioso dei popoli Altai, vive nella grotta in questa roccia. La roccia è uno dei nove posti più sacri in Asia.
Olkhon è un centro sacro sciamanico e anche considerato un centro di cultura Kurumchinskay del 6-10 ° secolo.
Severobajkal’sk è il centro più a nord del lago Bajkal.
Sorge sulla riva nord-ovest del lago Bajkal presso la foce del fiume Tya, a circa 440 km a nord di Ulan Udė, la capitale della Buriazia. Severobajkal’sk vanta circa 25 mila abitanti.
Severobajkal’sk è collegata, grazie alla BAM (Ferrovia Bajkal-Amur) con Mosca (92 ore), Irkutsk (31 ore) e Krasnojarsk (30 ore).
A circa 25 km dalla città sorge l’aeroporto di Nižneangarsk da cui partono voli per Ulan Udė e Irkutsk.
Una linea di aliscafi, tre volte a settimana nel periodo che va da giugno a settembre, mette in comunicazione Severobajkalsk con Port Bajkal, presso l’imboccatura dell’Angara non lontano da Irkutsk.

svyatoy nos

Svyatoy Nos è la penisola più grande del lago Bajkal.
La sua lunghezza è pari a 53 km, e la sua larghezza raggiunge i 20 km. Il punto di massima altezza è a ben 1878 metri sul livello del mare. Svyatoy Nos è collegata con la terraferma dalla costa da un istmo (sottile lembo di terra) di 20 chilometri formato dalle derive di sabbia.
La penisola è coperta da bosco misto in cui sono presenti pini, cedri e larici in prevalenza.
La penisola è famosa per un gran numero di orsi, con il quale l’incontro non è raro durante l’estate.
Diversi itinerari sono interessanti, come l’ascensione alla cima, il percorso lungo il sentiero che conduce dal Golfo Chivyrkuysky fino a Golfo del Barguzinsky, e il percorso ornitologico al Lago di Arangatuy.
Il periodo di febbraio e marzo sulla penisola è la migliore per il free-ride, per il downhill e per gli appassionati di snowboard.
La Transiberiana o Ferrovia Transiberiana  è la ferrovia che attraversa l’Europa e l’Asia, ovvero la linea che collega la parte europea della Fed. Russa alle regioni centrali della Siberia ed a quelle orientali dell’Estremo Oriente russo.
La sua lunghezza è di circa 9.300 km ed è quindi la ferrovia più lunga al mondo. Fu per la prima volta presentata con grande sfarzo all’Esposizione universale di Parigi del 1900, con il nome di Train Transibérien.
Da notare che ad essere precisi si dovrebbe chiamare “Transiberiana” solo la parte centro-orientale della ferrovia, da Čeljabinsk (al sud degli Urali) fino a Vladivostok, parte che fu costruita tra il 1891 e il 1916.

Yulia Shesternikova

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here