Home Gourmet Involtini primavera, la ricetta di cucina etnica fatta in casa

Involtini primavera, la ricetta di cucina etnica fatta in casa

43
0
SHARE

Gli involtini primavera sono un antipasto ricco che non manca mai in una cena orientale, fatti con carta di riso e verdure, una volta fritti danno il meglio di sé, con l’esterno dorato e croccante e l’interno ripieno di verdurine saltate, uno a testa non vi basterà! Scopriamo qui come è semplice eseguire la ricetta, seguendo passo dopo passo le indicazioni da noi fornite!

Involtini primaverainvoltini-primavera_163333_big
Ingredienti:
12 sfoglie di riso per gli involtini
125 gr germogli di soia (preferibilmente freschi)
60 gr carote
60 gr zucchine
Olio extravergine di oliva q.b.
1 cucchiaino salsa di soia
1 cucchiaino olio di sesamo
Zucchero q.b.
Sale q.b.
Farina bianca q.b.
1 lt olio di semi

Preparazione:
Cominciamo tagliando a julienne le carote e le zucchine. Nel frattempo mettiamo a scaldare in una padella o, meglio ancora, per chi lo possiede, in un wok, un filo di olio extravergine di oliva. Poi aggiungiamo le carote, i germogli di soia e le zucchine. È importante mettere in padella le verdure in quest’ordine perché avendo cotture diverse, così facendo andranno ad uniformarsi e cuocersi omogeneamente. Lasciamo soffriggere per 8 minuti, aggiungendo acqua al bisogno. La consistenza delle verdure deve essere croccante ma allo stesso tempo ben cotta. A questo punto aggiungiamo un pizzico di sale, uno di zucchero e un cucchiaino di olio di sesamo, se non lo avete in casa è veramente facilissimo crearselo con dei semi di sesamo, infatti essendo dei semi oleosi basterà tritarli nel mixer e otterremo ciò che ci serve. Successivamente uniamo la salsa di soia, attenzione a non esagerare perché è molto salata!

È arrivato il momento di creare i nostri involtini e friggerli, quindi mettiamo l’olio di semi a scaldare in una pentola. Nel frattempo creiamo una pastella con un cucchiaio di farina e uno di acqua, deve essere un composto liquido che servirà a sigillare l’involtino. A questo punto prendiamo le sfoglie di riso, che se non troviamo al supermercato possiamo anche creare da noi usando farina di riso, acqua e un pizzico di sale. Il procedimento è lo stesso di quando si fa una crêpe, diventa solo più fina. Mettiamo un po’ di verdure al centro della sfoglia, la arrotoliamo su sé stessa, chiudiamo i bordi e sigilliamo con il composto di acqua e farina che abbiamo precedentemente preparato, in questo modo le verdure non potranno uscire durante la cottura. Una volta che l’olio sarà molto caldo, friggiamo i nostri involtini, finché non saranno belli dorati. È importante che l’olio mantenga una temperatura costante, altrimenti rischiamo di bruciare tutto! Scoliamo l’olio in eccesso su carta da cucina e serviamo subito… ed ecco la Cina in casa vostra!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here