Home Best Chef “I’m”, un rifugio di lusso di Ivan Matarese

“I’m”, un rifugio di lusso di Ivan Matarese

395
0
SHARE

Si chiamerà “I’m” il nuovo ristorante in Costa Smeralda. Tra la mondana Porto Cervo e i colori del mare della Costa Smeralda, il nuovo ristorante diventa il rifugio dove scoprire la cucina dello chef emergente Ivan Matarese.

SARDEGNA 2017
HOTEL LE GINESTRE
IL MENU DELLO CHEF IVAN MATARESE

Si chiamerà “I’m” il nuovo ristorante nel cuore della Costa Smeralda: il nome gioca intenzionalmente con le iniziali dello chef emergente Ivan Matarese e la lingua inglese. “I’m” ovvero “io sono”, diremmo in italiano: lo chef si diverte a stuzzicare non solo l’appetito ma anche la curiosità. “Ricca di originalità, attenta alla cultura ma con un occhio all’ innovazione, biologica e sostenibile: questa è la cucina che vi invito a sperimentare alla mia tavola” ecco in sintesi la descrizione della cucina di Ivan Matarrese, impegnato in una nuova sfida.
Il ristorante, che verrà inaugurato a metà luglio, è all’interno dell’hotel Le Ginestre: solo 8 tavoli, 30 coperti al massimo, tanta tranquillità, ambiente informale, atmosfera di eleganza sobria, attenta e non ostentata, servizio curato e entusiasmo nel presentare le nuove creazioni scaturite dalla fantasia culinaria di Ivan Matarese, le cui origini campane si incontrano con i sapori del cuore del Mediterraneo, la Sardegna. Vissuto a Somma Vesuviana, alle pendici del Vesuvio, Ivan Matarese ha un legame molto forte con la natura, con la terra e con il mare.
Nei suoi piatti unisce armoniosamente i sapori, dando ai piatti anche un’anima visiva. A lui piace “impiattare”, il contenuto deve essere buono da mangiare e bello da vedere, una sinfonia dove tutti i sensi partecipano. Anche l’udito: il ristorante è tra la natura della Costa Smeralda, tra alberi, siepi, fiori e prati. Il cinguettio degli uccelli si mescola al canto delle cicale e la Sardegna diventa una terra autentica da vivere a 360 gradi.

LA CUCINA DELLO CHEF IVAN MATARESE

In questo angolo privilegiato, a pochi passi dai riflettori mondani di Porto Cervo, i ritmi rallentano, il ristorante diventa un luogo intimo di convivialità, di relax e di pace. Si sfoglia il menu lentamente, assaporando già dalla lettura i piatti descritti.
In questa cornice incantata, all’interno di uno dei primi hotel della Costa Smeralda, “Le Ginestre”, arrivano le ispirazioni che, partendo da ingredienti territoriali e basandosi sulla grande tradizione culinaria Italiana, vengono interpretate da Ivan Matarese in chiave contemporanea. Il ristorante è aperto a tutti: per raggiungerlo si passa l’ampia “hall” dell’hotel Le Ginestre, i cui spazi sono elegantemente suddivisi in vari salotti, intimi ed accoglienti. Divani, poltrone, tavolini bassi, fiori: si attraversa questo spazio dove i colori chiari mettono in risalto anche le volte del soffitto, le colonne, le poche pareti di muro. Il resto è luce. La parete di vetro che si affaccia verso la piscina ed il mare incamera tutta la luminosità dei paesaggi mediterranei.
Il breve itinerario che conduce a “I’m” è un piccolo cammino verso il piacere che attraversa il piacere stesso di questi ambienti carichi di scorci in grado di emozionare. Una scaletta conduce verso un corridoio all’aperto dove le pareti sono inondate da profumati gelsomini, il giardino dell’hotel Le Ginestre brulica di natura e di profumo di mare.
Prima di cena, si può scendere, attraverso una piacevole passeggiata nella macchia mediterranea, nella spiaggia privata: riparata dai venti, ci si rilassa assaporando le atmosfere che i colori del mare della Costa Smeralda sanno regalare. Benvenuti in paradiso.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here