Home Gourmet Il tè e il suo beneficio

Il tè e il suo beneficio

173
0
SHARE

Potenzialmente tutte le cellule del nostro corpo potrebbero trarre beneficio dal consumo di tè, non solo verde ma anche nero. Ci sono alcune novità.
A Boston si è tenuto il quinto congresso dal titolo “Scientific Symposium on Tea and Human Health” (Simposio scientifico internazionale sul tè e la saluta umana). Molti sono i dati che arrivano dalle ricerche. E molti i ricercatori che erano presenti perché dovevano esporre i nuovi risultati. Che cosa ne è uscito? Vediamo.
Circa un terzo del peso di una foglia di tè è costituita da flavonoidi: è un valore elevatissimo, e non c’è apporto calorico (a meno che non ci mettiate lo zucchero). Sui flavonoidi si sono dette molte cose, di fatto si tratta di potenti sostanze antiossidanti, molto più di quelle classiche come le vitamine C ed E, che comunque non sono da trascurare. Ma oltre al potere antiossidante, i flavonoidi appaiono dotati di altre proprietà estremamente favorevoli, in gran parte ancora tutte da esplorare.
Una tazza di tè – è stato detto a Boston – equivale al consumo di una porzione di frutta o verdura. Non c’è il miracolo, ma c’è la possibilità di fare qualcosa per noi a basso costo, e in modo anche piacevole.
La novità più importante a Boston è italiana. Uno studio dell’università dell’Aquila ha dimostrato che nelle persone ipertese una sola tazza di tè nero al giorno riduce la pressione arteriosa. “La protezione cardiovascolare – ha detto l’autore, Claudio Ferri – si può ottenere anche senza molti sacrifici e con apporti assolutamente normali”. Un effetto simile si ottiene, secondo Ferri, con il consumo di cioccolato nero.
Si tratta ora di confermare il beneficio con metodologie di studio piuttosto costose. Il tè però non è brevettabile e non è semplice trovare gli sponsor.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here