Home Cantine Il primo Passito di Casalfarneto

Il primo Passito di Casalfarneto

54
0
SHARE

IKON è l’etichetta del primo passito CasalFarneto, azienda del Gruppo Togni. Presentato all’ultimo Vinitaly, è prodotto nella “fattoria tecnologica” situata a Serra de Conti (AN), da uve di Verdicchio dei Castelli di Jesi doc in purezza, vendemmia 2009. IKON è un vino la cui genesi è nella tradizione del luogo – la più antica area vocata alla produzione di Verdicchio Classico dei Castelli di Jesi – che voleva il passito ricavato da “il meglio della produzione di ogni anno, riservato agli ospiti e alle persone di riguardo…”.

Vendemmia: la raccolta è manuale e caratterizzata da una severa selezione dei grappoli perfettamente integri, che vengono trasportati inIkon 07-1.02.2014 appassitoio su piccole cassette per evitare la lacerazione dei chicchi.

Questi vengono poi appesi su fili dove rimangono ad appassire con la presenza parziale di muffe nobili per circa 3 mesi, ovvero fino a quando non si realizza un calo di peso naturale di almeno il 60%.

Vinificazione: la spremitura dei grappoli appassiti avviene in modo estremamente delicato, ma a lungo, il mosto ottenuto viene fatto fermentare in piccoli barili di legno nobile per circa un mese.

La successiva maturazione dura ameno due anni – sempre in piccoli barili di legno – e continua poi in bottiglia per almeno un altro anno.

Caratteristiche organolettiche: colore giallo dorato con riflessi ambrati, di grande consistenza.

Al naso intensi sentori di agrumi, canditi, frutti esotici ed eleganti aromi terziari.

Il sapore è piacevolmente dolce, caldo, avvolgente, di grande morbidezza e consistenza.

Al palato si confermano le note percepite all’olfatto di frutta esotica, di pesca e albicocca matura, integrate da note di spezie con una chiusura mielata, di grande persistenza.

Abbinamenti: eccellente per accompagnare il fine pasto con pasticceria secca e preparazioni a base di mandorla, cantuccini, o con cioccolato fondente.

Grazie alle sue caratteristiche, può accompagnare anche sapori più forti, come ad esempio formaggi erborinati o piccanti e foie gras.

Se consumato da solo, è un ottimo vino da meditazione, grande compagno di piacevolezze per una elegante fine serata.

Il Gruppo Togni

E’ attivo in tre aree di business: spumanti, vini, acque oligominerali e oggi anche nel settore della birra artigianale.

L’esperienza della famiiglia Togni nella produzione delle bollicine nasce 60 anni fa a Serra San Quirico, nelle Marche; oggi, nello stabilimento di 20mila metri quadri il gruppo produce ogni anno più di 13 milioni di bottiglie di spumante. Il marchio di punta è Rocca dei Forti, terza azienda spumantistica italiana del canale moderno per volumi di vendita e valore, dopo due brand internazonali e prima assoluta per vendite e valore nel segmento dell’”Altro Secco”( di cui detiene il 25% delle quote di mercato) e nel segmento dell’ “Altro dolce” (di cui detiene quasi il 20% delle quote di mercato)

Nel 2005, con l’acquisizione della Cantina CasalFarneto di Serra de’ Conti (Ancona), la più antica area vocata alla produzione di Verdicchio Classico dei Castelli di Jesi, Togni avvia la produzione di vini, di alta qualità e trasforma la cantian in una “fattoria tecnologica”, scavata nella collina per ridurre l’impatto ambientale e garantire condizioni di climatiche ideali per la conservazione del vino, di cui il Verdicchio rappresenta la punta di diamante.

Accanto a spumanti e vini, ci sono le acque Togni: Frasassi, Gocciablu, San Cassiano, Gaia e Fonte Elisa, sgorgano dalle sorgenti del Parco Naturale Gola della Rossa, Grotte di Frasassi e Parco Naturale del Monte Cucco.

I prodotti Togni vengono distribuiti su territorio nazionale ed internazionale, sia nel canale Ho.Re.Ca che della Grande Distribuzione Organizzata.

Il Gruppo Togni impiega oltre 100 addetti ed ha raggiunto nel 2013 un fatturato di oltre 47 milioni di euro.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here