Home Evidenza I sapori stellati del “Piccolo lago”

I sapori stellati del “Piccolo lago”

120
0
SHARE

Piccolo LagoPer una sera i sapori del “Piccolo Lago” di Verbania si trasferiscono sul Lago di Como, a Villa Lario Resort. Il prossimo 28 ottobre, infatti, a Mandello del Lario arriverà lo chef Marco Sacco che porterà con se gli ingredienti e lo stile –  oltre alle due stelle della guida Michelin – che contraddistinguono il ristorante che affaccia sul Lago di Meregozzo, per una contaminazione gastronomica all’insegna dell’eccellenza.

Proprio come recita un motto scritto su una lavagna appesa nella cucina del Piccolo Lago, “Riprendere il passato, modellarlo nel presente, proiettarlo nel futuro”, Marco Sacco è artefice di una cucina senza tempo, fatta di tradizione e contaminazione grazie, sia a un profondo legame familiare con il suo territorio che a numerosi viaggi intorno al mondo.  Nel corso degli anni, infatti, lo chef ha scoperto odori, spezie, brodi, cotture, erbe, essenze e “storie di tenaci follie di raffinamenti infiniti” che, di volta in volta, sono stati in grado di arricchire la sua cucina.

Sacco attinge dalle tradizioni locali e le scombina, usa “l’analcolico biondo” prodotto a Crodo (VB) per accompagnare l’animella di vitello, fa incontrare la Bagna Cauda con la banana e fa nascere un dialogo tra tonno e fassona. Per Marco Sacco la tavola non può essere solo un‘esperienza di palato e di appagamento della vista, perché la cucina è materia e tatto: quindi porta a tavola materiali “veri” come i sassi del Toce, raffreddati per servire il burro di Formazza, e la beola ossolana, riscaldata, come cestino per il pane.  “La cena con Marco Sacco sarà un’esperienza enogastronomica polisensoriale – commenta Enrico Derflingher, Presidente di Euro-Toques International – fatta di sapori, di oggetti, di odori e di materia. “Protagonisti del menù saranno i pesci di lago, interpretati secondo lo stile del Piccolo Lago: un mix perfettamente bilanciato di libertà, tenacia, perfezione, impertinenza e dedizione, tutte qualità che hanno reso negli anni Marco Sacco uno dei migliori Chef del nostro Paese”.

Protagonisti del menù che chiude il fortunato connubio tra Villa Lario Resort e Euro-Toques International saranno la trota, il salmerino, la perca e tutti quei pesci di acqua dolce che hanno reso il “Piccolo Lago” uno degli indirizzi preferiti dagli amanti della cucina del territorio, anticipati da un aperitivo nelle suggestive grotte naturali della magnifica location di Mandello del Lario.

Menù 28 ottobre 2015

Villa Lario Resort

 Aperitivo in grotta

(finger food nelle grotte naturali di Villa Lario Resort)

 Lingotto del Mergozzo

(trota marinata e affumicata, sashimi di trota, pane all’aceto balsamico

e gelatina di aceto di lamponi)

 Lavori in corso

(perca in tempura, bottarga di perca, polvere di missultin e panna acida ridotta)

 Bottoni di pesci di lago

(bottoni di pasta farcita con un ragù di pesci di lago, crema di cavolfiore)

 Salmerino

(salmerino alpino cotto in burro di montagna, crema di topinambur,

barbabietole e grano saraceno)

 Crostatina

(frolla alla nocciola, lemon curd, panna alla vaniglia e frutti rossi)

 Vini

Champagne Charles Heidsieck Brut Rèserve

Magnum Mattia Vezzola Costaripa Brut Rosé

Costaripa RosaMara 2014

Millepassi Bolgheri 2012 DOC Donna Olimpia 1898

 

Il prezzo è di 150 euro.

Per prenotazioni: info@villalarioresort.com  tel. 340 2408199

Inizio cena ore 20.00. I posti sono limitati.

Redazione online

lavori in corso 1Lingotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here