Home Evidenza Hamas minaccia di intensificare gli attacchi contro Israele

Hamas minaccia di intensificare gli attacchi contro Israele

123
0
SHARE

Hamas, il gruppo palestinese che governa la Striscia di Gaza, ha promesso di intensificare gli attacchi contro Israele a seguito di un gran numero di raid aerei israeliani che hanno ucciso diversi palestinesi. Militanti di Hamas hanno risposto a questi attacchi sparando decine di razzi contro Israele il Sabato, danneggiando una scuola elementare e ferendo una persona. Le tensioni tra Israele e Hamas sono cresciuti nel corso della settimana passata, e di una tregua con la mediazione egiziana fissato il Martedì è stato subito rotto. Un funzionario egiziano ha dichiarato il suo paese stava cercando di ottenere un nuovo cessate il fuoco.  Sabato sera, 23 giugno, un nuovo attacco missilistico israeliano contro un edificio situato nel quartiere an-Nasser, a nord-ovest della città di Gaza, ha provocato un altro morto e tre feriti. 

Tra ieri sera e l’alba di oggi, caccia israeliani hanno lanciato una serie di attacchi sulla Striscia di Gaza, provocando 19 feriti tra la popolazione. Ieri sera, F-16 hanno sganciato tre missili colpendo un complesso militare governativo e devastando il centro della città di Gaza. I missili hanno provocato un incendio nella parte ancora in piedi del compound, danneggiando gravemente le case vicine e ferendo diversi civili e militari. Gli aerei da guerra israeliani hanno anche bombardato un sito di addestramento delle Brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, nel nord della Striscia di Gaza, provocando diversi feriti. Un successivo attacco ha colpito un altro sito delle Qassam, a ovest di Deir al-Balah, nel centro della Striscia di Gaza, provocando un incendio. Il servizio di emergenza del ministero della Sanità di Gaza ha reso noto che 8 feriti del compound militare di Gaza sono stati trasferiti all’ospedale ash-Shifa. 10 militanti delle Qassam, feriti nel nord della Striscia, sono stati ricoverati all’ospedale Kamal Adwan.

Nuovi bombardamenti israeliani, questa mattina, hanno strappato la vita a un bambino palestinese e ne hanno ferito il padre, a Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza. Attacchi aerei e dell’artiglieria stanno colpendo da ieri la Striscia. Fonti palestinesi hanno reso noto che le forze di occupazione israeliane, di stanza al valico di Sufa, a est di Rafah, hanno aperto il fuoco dell’artiglieria contro le abitazioni di ‘Abassan, a Khan Younes: un missile è caduto vicino a un campo di calcio, uccidendo il piccolo Hamza ’Omar Mu’ataz ash-Shawaf, di 5 anni, e ferendo il padre. Entrambi sono stati trasportati all’Ospedale Europeo di Gaza.  Nel quartiere di az-Zaytun, a est della città di Gaza, l’aviazione israeliana ha preso di mira un’auto civile. Non sono stati riportati feriti. Contemporaneamente, anche l’artiglieria ha colpito il centro della città di Gaza. Ancora l’artiglieria sionista ha bombardato l’area di Abu Samra, a Beit Lahiya, ma senza provocare feriti. Israele sta colpendo aree civili e sovraffollate della Striscia, e solo per miracolo, finora, non ci sono state stragi di cittadini, come usualmente accade.

Da lunedì 18 giugno, la guerra israeliana contro la Striscia di Gaza ha causato 16 morti e 60 feriti.

Yulia Shesternikova

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here