Home Lifestyle Costa Smeralda: nasce Pevero Health Trail, percorsi salute e benessere per sentieri...

Costa Smeralda: nasce Pevero Health Trail, percorsi salute e benessere per sentieri Gallura

114
0
SHARE

Sardegna Resorts, Consorzio Costa Smeralda e Pevero Golf Club inaugurano i primi percorsi salute naturalistici in Costa Smeralda

Quest’estate clienti, turisti e residenti avranno a disposizione due incantevoli percorsi creati da Sardegna Resorts, in collaborazione con il Consorzio Costa Smeralda e il Pevero Golf Club, appositamente per chi ama il fitness, la natura e la Costa Smeralda.
Mario Ferraro, amministratore delegato del Gruppo Smeralda Holding, capofila di Sardegna Resorts e Pevero Golf Club e vice presidente del Consorzio Costa Smeralda presenta la novità della stagione estiva 2017: “La realizzazione del Pevero Health Trail rientra nella nostra visione di valorizzazione del territorio in cui la sostenibilità ambientale è il presupposto imprescindibile dell’ampio piano industriale di cui fa parte – spiega Mario Ferraro -. Gli itinerari che abbiamo ideato sono i percorsi salute della Costa Smeralda, unici per le bellezze naturali che attraversano, per la scelta dei materiali, per la qualità e la selezione delle dotazioni. Chiunque li frequenti ritroverà lo stesso livello qualitativo di tutte le nostre strutture: Pevero Health Trail è un servizio che, oltre ad ampliare l’offerta di intrattenimento, rappresenta un invito a visitare la Costa Smeralda anche fuori stagione, dato che le attività previste nei percorsi sono praticate generalmente in primavera e in autunno.”
Pevero Health Trail è formato da due percorsi (con una segnaletica distinta, gialla per quello Energy e rossa per quello Relax) che si snodano tra le aree del Pevero e di Romazzino fino a lambire le baie di Porto Liccia e del Grande Pevero. Gli ingressi sono quattro, tutti in corrispondenza di aree di sosta raggiungibili in auto: Club House del Pevero Golf Club, Spiaggia del Grande Pevero (utilizzando l’accesso e i parcheggi del Piccolo Pevero), Piccolo Romazzino e Romazzino, accedendo tramite il parcheggio posto dopo l’hotel in zona Porto Liccia. “Il progetto rientra nel Piano strategico con il quale il Consorzio Costa Smeralda intende sviluppare un’offerta di maggior valore per i consorziati e i visitatori, un’alternativa al solo turismo balneare, con l’obiettivo di allungare la stagione – conferma Mario Ferraro -. In quest’ottica il Consorzio Costa Smeralda ha organizzato un calendario di eventi che inizia ad aprile e si conclude a metà ottobre”.  Il taglio del nastro all’ingresso di uno dei percorsi davanti al Pevero Golf Club si è svolto alla presenza del sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, insieme alla giunta comunale al gran completo e a tutta la maggioranza consiliare. Insieme alle autorità civili e militari, Mario Ferraro, amministratore delegato del Gruppo Smeralda Holding e vicepresidente del Consorzio Costa Smeralda e il presidente del Consorzio Costa Smeralda, Renzo Persico e Marco Maria Berio, direttore del Pevero Golf Club.
“Il progetto è una perfetta sintesi tra natura, sport e benessere per rispondere alla sempre crescente domanda del target salutista mondiale anche in vacanza – spiega Marco Maria Berio, direttore del Pevero Golf Club -. Creiamo in questo modo anche delle opportunità per far conoscere la macchia mediterranea e le bellezze naturalistiche di questo magnifico territorio.”

I PERCORSI

Il sentiero Energy: è lungo quasi 7 chilometri durante i quali è possibile alternare la camminata sportiva con esercizi di ginnastica con otto stazioni per il fitness dotate di panca e attrezzi. Ogni stazione dispone di un totem multilingua in cui vengono descritti e illustrati gli esercizi consigliati. Le otto tappe sono identificate con i nomi delle piante del territorio: Lavanda, Rosmarino, Cisto, Mirto, Lentischio, Ginestra, Corbezzolo e Ginepro – così da valorizzare la vegetazione sarda.
Il sentiero Relax: si estende su altri 7 chilometri circa e conduce alla scoperta dei vecchi sentieri e dei muretti a secco della Costa. Attraverso il percorso si può raggiungere la “Madonna dello Speronello” affacciata sulla scogliera del golfo del Grande Pevero, posta in ricordo della la tragica alluvione che colpì la località di Montalto di Castro. La passeggiata consente di osservare anche “Lu Rottu”, costruzione risalente agli inizi del Novecento, dove avveniva la lavorazione del grano e lo stazzo di “Monte Zoppo”, che con i suoi recinti in pietra rappresenta un interessante simbolo della vita rurale dell’epoca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here