Home Evidenza CITROËN trasforma il cuore della città in un vero museo a cielo...

CITROËN trasforma il cuore della città in un vero museo a cielo aperto

191
0
SHARE

Per il salone Internazionale del Mobile di Milano CITROËN trasforma il cuore della città in un vero museo a cielo aperto. Dal 12 a 17 aprile la Marca espone in esclusiva in Piazzetta Crocerossa e via MonteNapoleone, accanto a CITROËN DS4, secondogenita della linea DS, le due ultime creazioni del designer francese Ora-Ïto, che si ispira alla tradizione CITROËN. Per l’edizione 2011 del salone Internazionale del Mobile di Milano, CITROËN apporta un tocco di creatività offrendo al grande pubblico un’esposizione temporanea a cielo aperto nel cuore del “quadrilatero della moda”. Il percorso visivo proposto, parte da via MonteNapoleone e prosegue fino in Piazzetta Crocerossa, con una selezione di oggetti provenienti dall’esposizione « Avverati – A Dream Come True » che celebra le evoluzioni del    design.
Con la sua silhouette inedita, CITROËN DS4, eletta “vettura più bella dell’anno” nel concorso internazionale che ha richiamato oltre 60 000 internauti, offre ai visitatori una nuova visione del dinamismo nell’auto.
La scenografia realizzata da CITROËN suggerisce un viaggio tra linee, luci e colori, che conduce alle due ultime creazioni di Ora-Ïto denominate Evomobil e UFO, ispirate alla mitica Traction Avant e alla celebre DS.
Dopo oltre tre anni di collaborazione con la Marca su progetti architettonici, come lo studio di stand per i saloni dell’auto, Ora-Ïto s’ispira a CITROËN e alle sue tecnologie d’avanguardia per immaginare questi due oggetti insoliti, ai limiti dell’ipotesi scientifica e dell’arte contemporanea. Due creazioni animate dall’identità CITROËN che rappresentano la visione artistica di Ora-Ïto, trait d’union innovativo tra l’arte e il design automobilistico.
Anche la Traction Avant e la DS, vetture emblematiche della Marca che hanno ispirato Ora-Ïto, sono frutto dell’opera di un artista, lo scultore Flaminio Bertoni. CITROËN è fonte d’ispirazione e creazione: la Traction.
Yulia Shesternikova

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here