Home Best Chef Christmas Party con Niko Sinisgalli e i suoi menu per le feste...

Christmas Party con Niko Sinisgalli e i suoi menu per le feste di Natale

205
0
SHARE

Una serata da ricordare. Come fosse un album di fotografie, un regalo inaspettato o un viaggio. E’ stato martedì 5 dicembre questo viaggio che parte e arriva a Piazza della Repubblica a Roma. A partire dalle 19 al Boscolo Exedra si è tenuto un esclusivo cocktail di apertura delle festività natalizie. E’ stato teatro del Christmas Cocktail Party by Niko Sinisgalli, un evento fortemente voluto dal direttore dell’hotel, Piero Macrino, che ha saputo mettere a frutto la sua creatività e il suo spirito d’iniziativa. E il viaggio? Per i selezionati invitati è stato un cammino attraverso i cinque sensi: tatto, vista, olfatto, udito e gusto. La vista delle splendide decorazioni dell’albero create esclusivamente per Boscolo Hotel dai maestri veneziani Signoretto e Schiavon, l’udito massaggiato dalle note suonate da artisti diplomati del Conservatorio di Santa Cecilia, l’olfatto con il profumo dell’abete e dei fiori scelti da Interflora, il tatto dai materiali dei pezzi unici creati da Turri Arredamento, oltre a, naturalmente, il più atteso: il gusto. I commensali hanno apprezzato lo chef Niko Sinisgalli attraverso un percorso degustativo studiato appositamente dal padrone di casa del ristorante Tazio. Un menù ricercato, che ha unito fantasia, manualità, abilità culinarie e passione pura. Si è cominciato con la pasticceria salata veneziana: dal patè di fegato veneziano con gelè di mandarino alle sarde in saor con cipolla pinoli e rucola. Si è passato poi alla polentina con baccalà mantecato che fa da apripista al carpaccio di seppia crudo con olio prezzemolo e peperoncino per chiudere la prima tranche di antipasti con i gamberi in pasta kataifi. La seconda pasticceria salata toccherà Roma e il Mediterraneo: supplì, sandwich di patate al sedano, raviolo di stracotto di coda di bue con burro all’anice stellato e fonduta di cacio, risotto con mele, curry e polpettine fritte. Il trionfo finale è stato con i dolci, da sempre cavallo di battaglia dello chef Sinisgalli: tris di piccola pasticceria, tiramisù al bicchiere, eclair al caffè, bavarese al mirtillo, tris di macarons, tris di tartufi, cannoli siciliani e bauletto con crema di cioccolato e zabaione al rhum.

I menu delle feste dello chef Niko Sinisgalli di una cucina, semplice, essenziale, la predilezione per ingredienti sani, genuini, talvolta lasciati quasi immutati, per esaltarne la semplicità e le peculiarità. Un equilibrio sottile ma perfetto fra tradizione e innovazione.
Questa la cucina di Niko Sinisgalli, chef executive del Ristorante Tazio a Roma, considerato come uno tra i più qualificati e promettenti del panorama italiano.
Una creatività che diventa arte, espressione e linguaggio. 

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here