Home Evidenza CHEVROLET : LA CRUZE STATION WAGON, PRESENTATA DURANTE IL WTCC A...

CHEVROLET : LA CRUZE STATION WAGON, PRESENTATA DURANTE IL WTCC A MONZA, PORTA FORTUNA AL TEAM IN PISTA!

137
0
SHARE

La Station Wagon completa la famiglia Cruze, insieme alla Berlina e alla versione Hatchback, che sono già tra i modelli più venduti della Chevrolet con oltre un milione di berline vendute dal lancio sul mercato nel 2009. La Cruze Berlina è anche la vettura che ha stravinto al WTCC (Campionato Mondiale Vetture Turismo).

Sugli allestimenti di livello superiore, la LCruze Station Wagon potrà essere dotata del dispositivo keyless e del nuovissimo sistema di infotainment MyLink che trasferirà i contenuti del tuo smartphone su un touchscreen a colori da 7”, rendendoli accessibili anche in auto.

Yvan Muller, Campione del Mondo in carica, ha vinto entrambe le gare, con Rob Huff a completare la doppietta in gara 1. Alain Menu e Rob Huff sono finiti rispettivamente al secondo e terzo posto in gara due, realizzando così una tripletta.

LCruze Station Wagon sarà in vendita a partire dall’estate 2012, con due nuovissimi motori a basso consumo, tutti con tecnologia start/stop di serie.I nuovi motori saranno anche disponibili sui modelli Berlina e Hatchback.

I primi giri di gara 1 sono stati movimentati, con le tre Cruze della scuderia RML in lotta con Gabriele Tarquini, partito in pole position. Yvan Muller è riuscito a superare il pilota italiano al termine del primo giro ed è così passato al comando, che ha poi perso al secondo giro quando ha tagliato la prima chicane.

Al secondo giro Rob Huff e Alain Menu si sono toccati alla curva di Lesmo, perdendo così posizioni. Lo svizzero ha avuto la peggio ed è finito sulla ghiaia. Entrambi sono comunque riusciti a recuperare, Huff è finito 2° e Menu 7°.

Ottimi risultati anche per le Cruze private, con Rickard Rydell 4° in gara 1 e Alex MacDowall 7° in gara 2.

Commenti:

Yvan Muller (1° /1°): “La stagione non avrebbe potuto iniziare meglio e sono molto felice di questi risultati. Si sente sempre un po’ più di pressione prima della gara di apertura della stagione, ma con l’età si impara a gestirla. I primi giri di gara 1 sono stati molto combattuti; sono riuscito a superare Tarquini ma poi sono stato costretto a tagliare la prima chicane.

“Nonostante il fatto che fossi in testa e che quindi non avessi guadagnato alcuna posizione, ho preferito lasciare passare Gabriele per non rischiare di subire delle penalità. Poi ho ripreso il comando e tutto è andato liscio a parte la presenza di un po’ di olio sulla pista e alcune vibrazioni negli ultimi giri. Gara 2 è stata molto difficile, e quando sono stato tamponato da Rob al secondo giro e ho fatto testacoda ho pensato che la gara fosse finita. Invece fortunatamente non ho perso posizioni. E’ stata una vittoria inaspettata.”

Rob Huff (2°/3° ): “La stagione è iniziata bene, ho guadagnato dei punti preziosi. Adesso dobbiamo partire da qui e migliorare. I primi giri di gara 1 sono stati piuttosto vivaci e si sentiva che tutti avevano voglia di correre dopo quattro mesi di inattività. Dopo il contatto con Alain, mi sono ritrovato 6° ma ho recuperato posizioni e sono finito secondo.

“Superare Rydell è stato impegnativo, era veloce e spingeva al massimo. In gara 2, c’è stato un incidente tra Yvan e Gabriele alla chicane; penso che sia Tarquini che io abbiamo frenato troppo tardi, ma per fortuna sono rimasto in pista.”

Alain Menu (7°/2°): “Sono felice della mia prestazione e del comportamento della vettura, un po’ meno del risultato. Gara 1 non è andata molto bene. All’inizio eravamo tutti molto vicini e mi sono toccato due volte con Rob. Sono finito sulla ghiaia alla seconda curva di Lesmo ma fortunatamente sono potuto rientrare in gara.

“La macchina poi ha avuto qualche problema e ho subito un piccolo contatto anche con Cerqui, e qualcosa si è piegato all’anteriore. In gara 2, ci siamo sfiorati con Yvan al primo giro, poi c’è stato l’incidente alla tornata successiva. Fortunatamente mi trovavo a sinistra e sono riuscito a schivare i guai. Ho anche pensato che sarebbe stata la volta buona, ma Yvan ha recuperato molto bene. Mi sono avvicinato a lui nell’ultimo giro, ma è un pilota che non commette mai errori. Sono stato contento di finire secondo”.

Eric Nève: “Un ottimo inizio di stagione con una doppietta e una tripletta, ossia il massimo dei punti. E’ stato un fine settimana vivace per non dire di più e può darsi che i piloti abbiano mostrato troppa voglia di lottare, ma ne parleremo e risolveremo tutto. Quello che conta è che tutto sia andato bene e che abbiamo raggiunto un ottimo risultato di squadra.”

Silvia Terraneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here