Home Evidenza Cerimonia di inaugurazione con cui Vladimir Putin e’ divenuto presidente della Federazione...

Cerimonia di inaugurazione con cui Vladimir Putin e’ divenuto presidente della Federazione Russa.

162
0
SHARE

A mezzogiorno al Palazzo Grande del Cremlino  si e’ svolta la cerimonia di inaugurazione con cui Vladimir Putin e’ divenuto presidente della Federazione Russa.

Con le note della “Marcia solenne” di Ciakovskij Putin e’ entrato nel Salone di Sant’Andrea. A lui, ai parlamentari delle due  camere, a tre mila ospiti si e’ rivolto Dmitrij Medvedev:

“L’inaugurazione di un nuovo presidente segna una nuova tappa nella vita e nella storia della Russia. Oltre ad essere capo dello stato, il presidente e’ garante della Costituzione, dei diritti e delle liberta’ dei cittadini. Proprio queste sono state le priorita’ della mia presidenza. Come avevo promesso quando assunsi questa carica, ho lavorato, in modo onesto e trasparente, nell’interesse dei nostri connazionali, facendo di tutto perche’ in piena liberta’ potessero guardare con certezza al futuro. Parecchie cose sono riuscite. Ma rimane ancora molto da fare. Sono contento che oggi diventi presidente proprio Vladimir Putin, uomo di ricca esperienza e un forte leader, che gode del sostegno della maggioranza dei cittadini del nostro paese. Auguro ogni successo alla sua presidenza”.

Con la mano destra sulla Costituzione Putin ha prestato giuramento:

“Nell’eseguire il potere del presidente della Federazione Russa, giuro di  essere fedele ai diritti e alle liberta’ dell’uomo e del cittadino, rispettarli e proteggere, oltre a rispettare la Costituzione della Federazione Russa,  difendere la sovranita’, l’indipendenza, la sicurezza e l’unita’ territoriale del nostro paese, nonche’ essere al servizio del popolo”.
“Sono conscio’ della mia responsabilita’ dinanzi alla Patria. I suoi interessi e la sua sicurezza, assieme alla prosperita’ dei cittadini, sono sempre stati per me la priorita’ numero uno e sempre lo saranno. Faro’ di tutto per essere all’altezza delle aspettative di milioni di cittadini. I prossimi anni saranno decisivi per le sorti della Russia nei decenni a venire.

Dobbiamo tutti comprendere che la vita delle generazioni future, la prospettiva storica del nostro paese e del nostro popolo dipendono da noi e dalle decisioni che prendiamo oggi, dai successi ottenuti nella costurzione della nuova economica e dei nuovi standard, dalla nostra capacita’ di leadership nell’Eurasia. Obiettivi realistici, se agiremo tutti con unita’, sinergia, amor patrio, per consolidare la democrazia e liberta’ e diritti suggellati nella Costituzione. Allora, avremo successo.”
Questo discorso si e’ concluso con un’ovazione. All’uscio del Palazzo del Cremlino, Putin e’ stato salutato con una salve di cannoni. Si tratta di un altissimo onore riservato al presidente come comandante in capo della Forze Armate.

Voce della Russia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here