Home Aziende “Buon’azione a colazione” Oro Saiwa e Banco Alimentare insieme per donare...

“Buon’azione a colazione” Oro Saiwa e Banco Alimentare insieme per donare colazioni alle famiglie bisognose

44
0
SHARE

Oro Saiwa, brand del Gruppo Mondelez in Italia che si è sempre distinto nel corso degli anni per l’impegno nell’ambito della responsabilità sociale, ha deciso di replicare anche nel 2014 liniziativa “Buon’azione a colazione” a favore di Banco Alimentare per donare colazioni alle famiglie bisognose.

oro_saiwa-198x300Grazie a questa iniziativa di grande successo, che ha ottenuto anche il “Dolci & Consumi Award” come “Miglior Iniziativa Charity”, nel 2013 Oro Saiwa ha donato a Banco Alimentare circa 160.000 colazioni, pari a 1,3 milioni di biscotti.

La meccanica prevede una donazione iniziale del marchio Oro Saiwa e il coinvolgimento dei consumatori in una catena di solidarietà: tutti coloro che acquisteranno i prodotti della gamma Oro Saiwa, dal 15 settembre al 31 dicembre 2014, contribuiranno a donare fino a 150.000 colazioni.

Inoltre, in 300 punti vendita in tutta Italia, acquistando due confezioni della gamma Oro Saiwa durante le attività in store con hostess, si potranno donare fino a 40.000 ulteriori colazioni: in cambio i consumatori riceveranno una tovaglietta per la prima colazione firmata Oro Saiwa come ringraziamento e ricordo del bel gesto compiuto.

Saranno infine coinvolti nel progetto anche 100 buyer della GDO: pianificando l’attività nei loro punti vendita si contribuirà a donare altre 10.000 colazioni, in aggiunta a quelle sopra citate.

Catherine Lalanne, Senior Brand Manager di Oro Saiwa, ha così commentato: “Dopo il successo dello scorso anno, siamo orgogliosi di riconfermare la collaborazione con Banco Alimentare anche nel 2014. L’iniziativa dà concretezza ai valori che appartengono da sempre a Oro Saiwa, come la generosità e l’amore per le famiglie, nel territorio che da sempre presidiamo, ossia il mondo della colazione: grazie al progetto “Buon’azione a colazione” possiamo regalare dei biscotti per la colazione a numerose famiglie bisognose in Italia, dando loro un aiuto concreto e tangibile, ancora più importante in un momento così difficile per molti”.

Il numero di persone in difficoltà in Italia è in continuo aumento. Con un comunicato dello scorso 14 luglio l’Istat ha dichiarato che nel 2013 6 milioni 20 mila persone sono in stato di povertà assoluta (quasi il 10% della popolazione italiana), tra cui 1 milione 434 mila minori e 888 mila anziani. Le persone in povertà assoluta sono aumentate di circa 2,6 milioni in due anni, dal 2011 al 2013, in particolare nel Mezzogiorno. In Italia oltre 4 milioni di persone sono sotto la soglia della povertà alimentare e il numero degli indigenti alimentari è in continuo aumento: tra questi il 10% sono bambini con meno di 5 anni di età e il 14% sono persone con più di 65 anni.

“L’Emergenza Alimentare in Italia non si ferma”, ha affermato Paolo Cattini, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi di Fondazione Banco Alimentare Onlus. “Anzi, i dati Istat 2013 confermano quanto purtroppo tocchiamo con mano nel rapporto con gli enti con noi convenzionati e che quotidianamente aiutano un numero impressionante di persone bisognose. E’ fondamentale non solo sensibilizzare l’opinione pubblica, ma portare aiuto concreto a queste persone, ovvero cibo, con iniziative belle e lodevoli come è la campagna di Oro Saiwa”.

Mondelēz International, colosso globale dello snacking e protagonista nel panorama dell’industria alimentare italiana da oltre 40 anni con un ampio portafoglio di marchi di riconosciuta eccellenza, da sempre ha tra gli obiettivi della propria strategia il benessere delle persone e delle comunità in cui opera: per questa ragione supporta organizzazioni ed enti che contribuiscono a migliorare la vita di tutti.

La collaborazione del Gruppo in Italia con Banco Alimentare è nata anni fa con l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare e si è arricchita di anno in anno. Fra le varie attività, oltre alla donazione di prodotto e alla partnership con Oro Saiwa, si ricorda anche la donazione di un furgone dotato di cella frigo utile a garantire il mantenimento della catena del freddo degli alimenti trasportati.

Da 25 anni Banco Alimentare ha come mission quella di recuperare quotidianamente le eccedenze alimentari “salvando” quei prodotti che per ragioni commerciali resterebbero invenduti, ma che sono ancora buoni, per distribuirli gratuitamente alle strutture caritative che offrono aiuto continuativo ai poveri in Italia. Nel 2013 Banco Alimentare ha recuperato 72.654 tonnellate di alimenti e 790.912 piatti pronti di cibo cotto, e li ha ridistribuiti a 8.898 strutture, che assistono quotidianamente circa 1.950.000 persone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here