Home Evidenza Bollicine

Bollicine

353
0
SHARE

Le “bollicine” di Bellussi Valdobbiadene protagoniste degli eventi di
Pitti Immagine Uomo a Firenze.
Non solo Prosecco DOGC ma anche il Lido 1932,  il vino che Enrico
Martellozzo ha creato espressamente per la Mostra Internazione di Arte
Cinematografica di Venezia.
Non solo moda  al Pitti ma anche numerosi momenti enogastronomici.
Nel cortile di Palazzo Antinori con champagne Perrier-Jouet  e Pata
Negra per gli ospiti di Roy Roger’s, la cucina del Ristorante da
Vittorio, tre stelle Michelin, nella VIP lounge  di Classico Italia e
poi i pranzi di Alberta Ferretti  e quello di Trussardi per i 100 anni
del marchio con un menu firmato da Andrea Berton. Nel 2010, poi,
grazie ad un accordo fra Bellussi Valdobbiadene e la Mostra
Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, alla
cena di gala d’apertura e durante la serata di chiusura del più antico
festival cinematografico del mondo, gli ospiti hanno potuto degustare
Valdobbiadene Prosecco Superiore di Bellussi DOCG e Rosso di
Montalcino Doc Belpoggio 2008. Inoltre, proprio in questa prestigiosa
occasione è stato presentato in anteprima un nuovo vino che Enrico
Martellozzo di Bellussi ha voluto dedicare ai 78 anni di storia della
Mostra del Cinema (nella foto mentre brinda con il nostro Presidente
della Repubblica Giorgio Napolitano), Lido 1932, un Collio bianco DOC.
E’una tradizione centenaria, quella della famiglia Martellozzo, nel
settore del vino in Veneto. Tradizione oggi rappresentata con successo
dalla terza generazione del giovane Enrico Martellozzo che, se dai
suoi antenati ha indubbiamente ereditato passione ed esperienza, di
suo ha invece un istinto innovativo e all’avanguardia nella gestione
aziendale.

SHARE
Previous articleBorgo dei Salici
Next articleCoolio
Il mondo di Luxury & Food attraverso i consigli e stili di vita

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here