Home Lifestyle Ad un matrimonio secondo Anna dello Russo

Ad un matrimonio secondo Anna dello Russo

895
0
SHARE
La direttrice creativa di Vogue Giappone, nonché osservatissima fashion victim da parte dei più stravaganti stilisti, ha indicato le dieci regole, a sua detta  fondamentali, per essere ben vestite ai matrimoni.
Innanzi tutto, scordatevi i vestiti bianchi, le invitate al matrimonio non devono essere in candide vesti, colore che è prediletto per il gran giorno per la sposa, ma non per l’invitata!
Seconda regola, in antitesi alla prima, evitare il nero. Questo perché il matrimonio è un giorno di festa, e il nero veiene messo in un’altra occasione decisamente meno lieta che si consuma in chiesa (ndr): quindi no al tallieur nero che tanto viene sfoggiato in queste occasioni importanti.
Regola numero tre, che piace molto alle reali inglesi, abbinate il vostro outifit ad un cappello, ma attenzione alla scelta! Si tratta di un accessorio molto difficile da scegliere e che può rovinare un look azzeccato.
Il quarto consiglio ha con sé un motto: “date fiato alle trombe e puntate sul colore”: questa idea indica che nei matrimoni si possono osare colori sgargianti, ma con attenzione particolare riservata alla location della cerimonia, per evitare di fare pendant con il luogo; quindi evitare abitini floreali se il rito si svolgerà in un giardino botanico, ecc…
Regola numero cinque, riprende la numero quattro dicendo di orsare colori inattesi e sempre nuovi
Tra le ultime cinque regole, Anna dello Russo riprende il tema del colore e degli abbinamenti, sottolineando di evitare gli abbinamenti pochette-scarpa o scarpa-cappello, non scegliere lunghezze di mezzo per le gonne degli abiti, out il troppo corto, meglio lunghissimo o al ginocchio con spacco laterale.
I consigli di una fashion victim ocme leinon possono non essere utili, ma una regola fondamentale rimane quella di scegliere un abito senza affidarsi a negozi specializzati in abiti da cerimonia, valutare colore e forme e buttarsi sugli accessori: sarà un successo.
Carlotta Contrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here