Home Bellessere Acqua di Bolzano? Elsir di lunga vita!

Acqua di Bolzano? Elsir di lunga vita!

104
0
SHARE

Nuova campagna informativa sulla qualità dell’acqua del capoluogo. Sabato 29/3 porte aperte al pozzo di Oltrisarco

“L’acqua di Bolzano? Elisir di lunga vita direttamente dal rubinetto”. Stamane nel corso di una conferenza stampa in Municipio alla presenza dell’Assessora all’Ambiente Patrizia Trincanato, del presidente di Seab Rupert Rosanelli e dei tecnici di Seab Verena Trockner e Roberto Trevisson e dei geologi comunali Emanuele Sascor e Mauro Platter sono state presentate una campagna informativa sulla qualità dell’acqua potabile della città di Bolzano con lo slogan: “Buona. Pura. Acqua di Casa mia” e lo stato della falda acquifera del capoluogo.

Con una campagna mirata, SEAB Spa e il Comune di Bolzano vogliono sensibilizzare le coscienze dei cittadini in merito alla straordinaria qualità della loro acqua e invitarli a bere l’acqua del rubinetto di casa. La campagna fornisce tutte le informazioni sull’acqua, i dati e le cifre a partire dalla composizione, l’origine e la storia dell’acqua di Bolzano fino ai vantaggi per la salute e il portafoglio.

L’acqua di Bolzano è oligominerale, non necessita di alcun tipo di trattamento tant’è che arriva nelle case dei bolzanini così come  prelevata direttamente dalla fonte. Seab distribuisce annualmente 9 milioni di metri cubi di acqua (6 per le famiglie) attraverso 150 km di rete.  La tariffa dell’acqua potabile, che comprende anche una quota per l’allontamento e la depurazione è di 1,1 Euro al m3 (1.000 litri), tra le più basse della provincia.  Il consumo medio annuo di acqua dei bolzanini è di 51 metri cubi.

Nel corso di speciali eventi informativi, in occasione dei quali verranno distribuiti oltre ad opuscoli informativi, gadget quali bicchieri di carta, magliette ecc. gli operatori SEAB dialogheranno direttamente con i cittadini. In giorni stabiliti, verranno montate fontane mobili per la distribuzione dell’acqua nei luoghi più frequentati del centro di Bolzano. Inoltre, verranno aperti al pubblico alcuni pozzi in varie zone della città.

La campagna, da aprile a settembre,  avrà un proprio logo distintivo in cui l’acqua verrà rappresentata come simbolo di simpatia. Il logo accompagnerà anche i progetti  futuri. Articoli informativi pubblicati su vari media, cartelloni, depliant informativi, nuova pagina Facebook e altre azioni contribuiranno a risvegliare l’attenzione dei cittadini di Bolzano per la loro acqua.

La data della prima iniziativa è già fissata: sabato 29 marzo, dalle 10.30 alle 17.00 sarà aperto al pubblico il serbatoio di acqua potabile in Via Maso della Pieve. Per l’occasione tutti gli interessati avranno l’opportunità di vedere come si svolge il trattamento e di sapere da dove proviene la preziosa acqua potabile. L’accesso si trova a sud del cimitero nei pressi della pizzeria Maso della Pieve ed è adeguatamente segnalato. Da lì il serbatoio può essere raggiunto unicamente a piedi in circa 15 min. percorrendo una stradina asfaltata.

Le date e i contenuti degli altri eventi saranno pubblicati sul sito di SEAB (www.seab.bz.it) e sulla pagina Facebook dedicata.

Redazione online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here