Home Gourmet Cinque menu di Pasqua da realizzare a casa

Cinque menu di Pasqua da realizzare a casa

1667
0
SHARE

In vista della Pasqua, i Flavour Bonverre sono disponibili per la consegna a domicilio grazie al delivery attivo in molti store italiani. E con le ricette di chef e ristoratori, il menu di Pasqua prende forma direttamente nella cucina di casa

Pasqua in campagna, tra orti e cortili

1) Uova al tegamino al sugo di Affumicata

Ingredienti
4 uova
Affumicata 200g
1 pizzico di pepe nero 1 pizzico di sale Basilico
Prezzemolo Procedimento

1.In padella, scaldare la salsa Affumicata per circa 5minuti a fuoco basso

2. Aggiungere le uova creando degli spazi nella salsa. Perché siano pronte basterà che l’albume diventi bianco. Aggiungere qualche foglia di basilico, prezzemolo tritato, sale, pepe nero e servire caldo con pane bianco.

2) Cannelloni ripieni di ragù  Il Cortile & ricotta

Per la pasta
300g di farina 00
3 uova
Per il ripieno
280g Ragù Il Cortile 200g di ricotta Sale, pepe q.b
Per la besciamella 20g di burro
20g di farina
200ml di latte
Noce moscata q.b. Sale, pepe q.b.
Per finire

20 gr parmigiano

Per la pasta: Mettere la farina in una ciotola capiente e aggiungere al centro le uova sbattute. Impastare con le mani, fino ad ottenere un composto uniforme, aggiungere il sale e poi formare una palla. Avvolgere in una pellicola e lasciare riposare per 1 ora.

Riscaldare il ragù il Cortile con la ricotta e aggiustare di sale e pepe.

Per la besciamella: sciogliere il burro in un pentolino dai bordi alti, poi aggiungere la farina e frustare per ottenere un roux. Aggiungere il latte e mescolare fino ad ottenere una consistenza densa. Aggiungere la noce moscata, il pepe e un pizzico di sale.

Stendere la pasta spessa circa 2mm con la macchina o il mattarello, poi tagliare dei rettangoli tenendo conto della larghezza della vostra taglia e farli cuocere in acqua bollente salata per un minuto. Passarli in acqua fredda per bloccarne la cottura e scolarli bene.

Farcire le sfoglie precotte con il ragù e la ricotta e arrotolarli per creare i cannelloni. Stendere uno strato di besciamella al fondo del piatto e posizionare i cannelloni farciti. Ricoprire con la besciamella avanzata e il parmigiano e cuocere in forno a 180° per 20 minuti.

3) La Toscana dei tonni con uova sode e asparagi

280g La toscana dei tonni 300g di asparagi verdi
4 uova
Olio extravergine d’oliva Aceto balsamico

Sale fino q.b Pepe q.b.

1.Cuocere le uova in acqua bollente per 9 minuti poi immergerle in acqua ghiacciata per fermare la cottura e sgusciarle. Conservare in frigorifero.

2. Mondare gli asparagi e cuocerli in acqua bollente finché non risulteranno teneri. Una volta cotti, immergerli in acqua ghiacciata per fermare la cottura e conservare il colore verde. Scolare e tenere in frigorifero.

1.Realizzare una vinaigrette con l’olio extravergine e l’aceto, sale & pepe. Tagliare gli asparagi e le uova sode e servirle con la Toscana dei Tonni, sfilacciandola. Insaporire con la vinaigrette.

4) Il soffice con gelato agli agrumi (cedro / arancia / limone) Pan dei Siori

200g di gelato agli agrumi (cedro, limone o arancia)

1.Tagliare il Soffice a fette
2.Servire con una pallina di gelato agli agrumi.

I sapori dell’entroterra, dall’Emilia Romagna all’Abruzzo

1) Fiadoni ripieni di formaggio & Affumicata

Ingredienti
Per l’impasto
250g di farina 00
60g di vino bianco secco
60g di olio extravergine d’oliva 1 uovo
Un pizzico di sale
Per il ripieno
125g di pecorino grattugiato 125g di parmigiano grattugiato 80g di salsa Affumicata
1 uovo
Per finire
1 tuorlo d’uovo sbattuto Procedimento

1.In una ciotola, preparare la pasta facendo una fontana con la farina addizionata di sale. Aggiungere al centro l’uovo sbattuto, l’olio, il vino e poi impastare. Coprire e lasciare riposare in frigo per un’ora.

2.Preparare il ripieno: in un’altra ciotola, mescolare i formaggi e la salsa Affumicata. Sbattere l’uovo e aggiungerlo piano alla preparazione che deve risultare morbida.

3.Stendere la pasta per un’altezza di 2/3 mm. Ricavare dei cerchi con l’aiuto di un coppapasta poi farcire col ripieno e richiudere a mezzaluna sigillando bene i bordi.

4.Spenellare i fiadoni col tuorlo sbattuto. Infornare in forno gìa caldo a 180° per una ventina di minuti.

2) Lasagne verdi con Oltre alla bolognese

Per la pasta

250g di farina
2 uova piccole
225g di spinaci freschi
280g di Oltre alla Bolognese Per la besciamella
20g di farina

20g di burro 300ml di latte Noce moscata Sale, pepe q.b. Per finire

200g di parmigiano 200g di mozzarella

1.Preparare la sfoglia impastando sopra a una spianatoia la farina, le uova e gli spinaci lessati, ben strizzati in modo che non contengano acqua residua e tritati finemente. Per stenderla, usare la macchina per la pasta o il mattarello.

2.Preparare la besciamella. Sciogliere il burro, poi aggiungere la farina e frustare sempre a fuoco basso per ottenere un roux. Poi aggiungere il latte e continuare a mescolare fino a quando la besciamella non si sarà addensata. Aggiungere la noce moscata, il pepe e un pizzico di sale.

3.Tagliare la sfoglia verde a rettangoli e cuocerli in acqua bollente salata per circa 45 secondi poi scolarli su uno strofinaccio pulito.

4.Sul fondo della teglia disporre un po’ di ragù Oltre alla bolognese e un po di besciamella. Ricoprire con un strato di rettangoli di sfoglia gìa lessati. Mettere di nuovo del ragù e della besciamella con parmigiano grattugiato e qualche cubetto di mozzarella. Ricominciare fino a quando la teglia sarà piena.

Completare l’ultimo strato con il ragù e la besciamella rimasti, parmigiano e cubetti di mozzarella. Cuocere al forno a 160° per 40min.

3) Arrosticini di pecora con Aggiadda

Ingredienti
800g di carne di pecora 3 cucchiai d’olio
2 rametti di rosmarino Peperoncino
Sale q.b.
Aggiadda

Procedimento

1. Lasciare marinare i pezzi di carne già tagliata in un piatto, con olio, rosmarino ed una punta di peperoncino, infilare i pezzi sugli spiedini di legno

2.Cuocere gli arrosticini al barbecue o alla piastra tenendo la fiamma a bassa intensità. Gli arrosticini devono cuocere lentamente per mantenersi morbidi e succosi.

3.Aggiungere il sale alla fine e servire con la salsa Aggiadda & pane bianco bruschetta

4) Zuppa inglese con Pan dei Siori

Ingredienti
1 Il Soffice
Per la crema pasticcera:
2 tuorli
250g di latte intero
100g di zucchero + 50g 20g di farina
1 bacello di vaniglia
1 cucchiaio di cacao amaro

Alchermes q.b.

1.Fare bollire il latte con il bacello di vaniglia aperto a meta.

2.In una ciotola, frustare i tuorli con lo zucchero per ottenere un composto spumoso. Aggiungere la farina e mescolare. Versare un filo di latte caldo sul composto e mescolare velocemente. Riportare tutto sul fuoco basso e mescolare fino ad ottenere la consistenza della crema pasticcera.

3.Dividere la crema : Riservare una meta classica e nell’altra aggiungere il cacao e mescolare.

4.Fare bollire 100g di acqua con 50g di zucchero per ottenere un sciroppo. Spegnere il fuoco e aggiungere l’alchermes.

5.Tagliare Il Soffice a fette e immergerle velocemente nel’alchermes senza inzupparle troppo.

6.In una piccola teglia o in singole coppette, disporre uno strato di “Soffice” e coprirlo di crema al cacao. Proseguire con un nuovo strato di “Soffice” bagnato e coprirlo di crema classica. Continuare nel stesso ordine fino alla fine dei ingredienti. Completare l’ultimo strato di crema classica con cacao in polvere. Conservare in frigo per almeno 2 ore prima di servire.

Il gusto della Sardegna, sognando una Pasqua in riva al mare

1) Arancini al nero di seppia con cuore di Nero di Vittorio

Ingredienti
200g di riso
1 cucchiaino di nero di seppia 280g di Nero di Vittorio
0,5 L di brodo di pesce

(o vegetale) Farina q.b

Acqua q.b
Pangrattato
Olio di semi di girasole Sale

1.In un tegame, fare tostare il riso con un filo d’olio, poi aggiungere il brodo, il nero di seppia e proseguire la cottura aggiungendo brodo se necessario.

2.Stendere il riso su una teglia grande e farlo raffreddare completamente

3.Con la mano a cucchiaio, prendere del riso, inserire al centro un po’ di Nero di Vittorio poi chiudere l’arancino formando una pallina. Ricominciare con il riso rimasto.

4.Fare una pastella con la farina e l’acqua. Passare gli arancini prima nella pastella e poi nel pangrattato. Friggerli nell’olio caldo e metterli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servire tiepidi.

2) Ravioli ripieni di gamberi / branzino mantecati al nero di Vittorio, pomodorini confit, bottarga e lime

Ingredienti

Per la pasta :

200g di farina 2 uova
Per il ripieno : 1⁄4 di cipolla Burro

50g di filetto di branzino 50g di polpa di gamberi 1⁄2 bicchiere di vino bianco

Per il condimento :

280g Nero di Vittorio 60g di pomodorini Olio extravergine Bottarga grattugiata 1 Lime

Sale, pepe

1.Preparare l’impasto dei ravioli. Unire in una ciotola la farina con le uova e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e lasciare riposare per circa 30min.

2.Lavare e tagliare i pomodorini a metà. Disporli su una teglia da forno con sale, pepe e un filo d’olio. Infornare a 140° per un’ora.

3.In una pentola, far dorare la cipolla finemente tritata con un filetto d’olio e una noce di burro. Aggiungere la polpa di gamberi e il branzino a pezzetti. Dopo un minuto sfumare col vino bianco, salare e coprire. Cuocere a fuoco basso per 15min. Poi, fare intiepidire e frullare tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

4.Stendere la pasta dei ravioli fino ad ottenere uno spessore sottile, poi dividerla in due sfoglie uguali. Mettere il ripieno in un sac à poche e farcire la prima sfoglia, calcolando una noce di prodotto come ripieno di ciascun raviolo. Chiudere i ravioli con l’altra sfoglia e pressare i bordi per farli aderire bene. Tagliare i ravioli e farli cuocere in acqua bollente salata.

5.Nel frattempo, riscaldare il sugo Nero di Vittorio in padella con i pomodorini confits. Scolare bene i ravioli, metterli nel condimento e unire il tutto, mantecando in padella. Servire, con una spolverata di bottarga e scorza di lime grattuggiate.

3) Frittura di pesce con l’Aggiadda

Ingredienti
2 calamari freschi 100g di seppie pulite 100g di sardine
Per la frittura
Farina
Olio di semi di girasole Per il condimento: L’Aggiadda

1.Pulire le seppie, le sardine e il calamaro. Tagliare quest’ ultimo formando degli anelli e lasciare scolare i pezzi tagliati per eliminare l’acqua in eccesso.

2.Passare i calamari, seppie e sardine nella farina e friggere in olio caldo.

3. Metterli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Aggiungere un pizzico di sale e servire con la salsa Aggiadda.

4) Pan dei Siori con mousse di ricotta di pecora

Ingredienti
Pan dei Siori
Per la mousse
150g di ricotta di pecora 2 albumi
25g di miele
20g di zucchero

1.Scolare la ricotta e lavorarla con il miele fino ad ottenere una crema.
2.Montare a neve gli albumi con lo zucchero e incorporarli delicatamente al composto.
3. Conservare in frigo per 30 minuti poi tagliare il Pan dei Siori a fette e guarnirlo con mousse di ricotta.

Viaggio nella cucina marinara italiana

1) Impanate al forno ripiene di Scampo della Grotta

250g di semola rimacinata 1⁄4 di panetto di lievito
1 cucchiaio di olio di oliva Sale q.b.

Acqua tiepida q.b.

Per il ripieno :

280g di Scampo della Grotta Per finire :
1 tuorlo

1.Impastare la semola con olio, sale, lievito e acqua quanto basta per ottenere un panetto compatto e lavorabile con le mani, poi continuare ad impastare per una decina di minuti. Formare una palla e con la punta di un coltello incidete sulla superficie una croce. Coprire con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per un paio d’ore. Trascorso il tempo di lievitazione, dividete l’impasto in due parti e stendetelo con l’aiuto del mattarello.

2.Fare dei piccoli dischi di pasta con un coppapasta e farcirli con lo Scampo della Grotta lasciando liberi i bordi. Chiuderli a mezza luna oppure chiuderli con un’altro disco di pasta per ottenere delle impanate rotonde.

3.Disporre le impanate su di una teglia con carta da forno. Bucherellarle con una forchetta e spennellarle con il tuorlo d’uovo. Cuocere in forno gìa caldo a 190° per 30 min. Lasciare intiepidire prima di servire.
2) Tiedda di riso, patate, cozze & Mr.Brodetto

Ingredienti
280g Mr. Brodetto
150g di riso carnaroli
250g di patate
1⁄2 cipolla
3 pomodori ramati
25g di parmigiano
3 cucchiai di olio extravergine 1 spicchio d’aglio Prezzemolo
25g di pangrattato

Sale, pepe

1.Pelare le patate e tagliarle in fette sottili con una mandolina. Tenerle da parte nell’acqua fredda. Affettare, sempre con la mandolina, la cipolla ad anelli sottili e i pomodori.

2.In una pirofila tonda a bordi alti di 5cm, comporre la tiedda :

Mettere 3 cucchiai d’olio in fondo, aggiungere la cipolla e un po d’aglio. Disporre le patate in modo da non lasciare nessuno spazio, poi qualche fetta di pomodoro. Salare, pepare e distribuire il prezzemolo tritato.

1.A questo punto aggiungere i pezzi di pesce del brodetto Bonverre tenendo da parte il liquido, poi fare un strato di riso crudo ricroprendo tutta la superficie della tiedda.

2.Aggiungere il liquido del Brodetto e fare un nuovo strato di patate. Completare lo strato con i pomodori restanti. Salare, pepare e distribuire il prezzemolo rimanente. Terminare con il parmigiano grattugiato e il pangrattato.

3.Versare da un lato della pirofila delicatamente dell’acqua fino ad arrivare appena sotto lo strato di gratinatura. Infornate in forno ben caldo a 200° per 60 minuti, mettendo la teglia nella parte bassa del forno.

3) Stracotto di polpo con patate al forno e carciofi al timo

Ingredienti
280g di Stracotto di polpo 4 patate
3 carciofi
3 spicchi d’aglio
Olio extravergine
Timo
Rosmarino
Sale
Pepe

1.Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti e lessarle in acqua bollente salata per 5 minuti. Poi scolare le patate, metterle in una ciotola e aromatizzarle con timo, rosmarino, olio e sale.

Preriscaldare il forno a 200°, mettere le patate su una teglia e aggiungere il rosmarino e due spicchi d’aglio. Poi infornare per 1 ora mescolando ogni 20minuti.

1.Pulire i carciofi, eliminando la parte più dura del gambo e le foglie esterne. Dividerli a metà e privarli dell’eventuale barbetta. Affettarli non troppo sottili. Metterli in una ciotola con acqua e succo di limone.

2.Scolare i carciofi, tamponarli con carta da cucina. Sistemarli su una teglia da forno e condirli con un filo di olio, il timo, un spicchio d’aglio tritato finemente, sale e pepe. Infornare a 180°,coprire con un foglio di alluminio. Far cuocere per circa 45 minuti. Gli ultimi 10 minuti eliminare il foglio di alluminio e continuare

la cottura. Se serve, aggiungere un po’ di acqua.
3.15 minuti prima che le verdure siano cotte, riscaldare in padella lo Stracotto di polpo.

Servire caldo con le patate al forno e i carciofi al timo.

4) Il Soffice con gelato al rhum e uvetta

Ingredienti
Pan dei Siori
200g di gelato Rum&Uvetta

1.Tagliare a fette il Pan dei Siori e servirlo con una pallina di gelato Rum e Uvetta

Veggie Easter – il gusto della primavera italiana

1) Uova sode ripiene di Aggiadda, tuorli & olive

Ingredienti
8 uova
100g di Aggiadda
150g di olive verdi denocciolate Sale, pepe q.b.
Olio extravergine q.b.

1.Cuocere le uova per 9 minuti nell’acqua bollente. Poi raffreddarle sotto l’acqua fredda per fermare la cottura e togliere il guscio.

2.Tagliare le uova a meta e prelevare i tuorli. Metterli in un mixer con l’Aggiadda e le olive, sale, pepe per ottenere una crema liscia.

3.Riempire gli albumi sodi col composto ottenuto. Aggiungere sopra altre olive verdi denocciolate, origano e un filo di olio extravergine.

2) Culurgiones ripieni di patate e pecorino, con sugo di Aggiadda

Ingredienti

Per la pasta :

150g di farina 00
100g di semola rimacinata 125g di acqua
Olio extravergine
Per il ripieno :
500g di patate
80g di pecorino
Olio extravergine q.b Sale, pepe q.b
Per il condimento :
280g Aggiadda
Pecorino grattugiato Scorza di mezzo limone

1.Per il ripieno, cuocere le patate in acqua bollente poi sbucciare e schiacciarle con una forchetta in una ciotola. Lasciare raffreddare in frigo poi aggiungere il pecorino, il sale, il pepe. Amalgare il tutto con un filo d’olio poi lasciare riposare.

2.Per la pasta: in una ciotola, mescolare la farina con la semola poi unire l’acqua e l’olio versato a filo. Impastare il tutto. Quando l’impasto sarà piuttosto omogeneo, trasferirlo sul piano di lavoro infarinato e impastare energicamente per 5 minuti. Coprire con una pellicola e lasciare riposare per 30 minuti.

3.Stendere la pasta e ricavare dei dischetti. Riempire i dischetti con un cucchiaio di ripieno e chiudere dandogli la forma tipica di una spiga di grano, prendendo la pasta alle estremità e pinzandola per sigillarla bene alla base. Ripetere l’operazione fino alla fine.

4.In una pentola, fare riscaldare l’Aggiadda per 5 minuti. Nel frattempo, cuocere i culurgiones nell’acqua bollente salata per 5 minuti, scolarli e aggiungerli direttamente nel condimento. Aggiungere un po’ di pecorino grattugiato e scorza di limone.

3) Il Soffice con crema chantilly e lamponi

Ingredienti
Il Soffice
300g di lamponi
Per la Chantilly:
100 cl di panna liquida 35% di grassi 35g di zucchero a velo
1/2 bacello di vaniglia

1.La panna e la ciotola devono essere molto fredde.
Versare la crema nella ciotola con i grani di vaniglia grattati dal bacello con un coltello.

1.Montare la panna a consistenza semi-montata e aggiungere lo zucchero a velo setacciato. Finire di montare la panna ben ferma.

2.Tagliare a fette il Soffice e servirlo con la Chantilly e qualche lampone (è anche possibile farcirlo con chantilly e lamponi poi servirlo ben freddo).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here